Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 11 Aprile 2018 18:49
La cerimonia

Sarà celebrato ad Assago il funerale del pompiere eroe

Il vigile del fuoco fu ucciso venerdì scorso dal crollo del tetto del capannone della  Rykem di San donato Milanese

Pinuccio La Vigna, il vigile del fuoco morto venerdì scorso durante una serata alla Scala Pinuccio La Vigna, il vigile del fuoco morto venerdì scorso durante una serata alla Scala

Sarà aperta domani mattina la camera ardente di Pinuccio La Vigna, il vigile del fuoco ucciso dal crollo del tetto del capannone della  Rykem di San donato Milanese, mentre spegneva l’incendio che lo stava devastando. Il feretro rimarrà esposto per l’ultimo saluto, a quello che viene considerato un pompiere eroe, dalle 8.30 alle 14 nella caserma dei vigili del fuoco di Pieve Emanuele, dove il pompiere 49enne era in squadra come volontario.

Le esequie

Le esequie funebri, per volere della famiglia saranno celebrate invece ad Assago presso la chiesa Santa Maria di via Dalla Chiesa 2, alle 15,30. I funerali solenni verranno infine celebrati venerdì 13 a Cercepiccola, il paesino in provincia di Campobasso, del quale il vigile del fuoco era originario.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Il blitz
Trezzano, gli puntano la pistola in faccia e gli rapinano l’auto

Trezzano, gli puntano la pistola in faccia e gli rapinano l’auto

L’aggressione è avvenuta ieri notte in via Cristoforo Colombo, il viale che corre parallelo alla Nuova Vigevanese

Cronaca
Lotta alla microcriminalità
Posti di blocco a Rozzano, controllate 80 persone e 25 autovetture

Posti di blocco a Rozzano, controllate 80 persone e 25 autovetture

Ventidue uomini e 9 pattuglie messe in campo ieri pomeriggio dai Carabinieri per un servizio di prevenzione condotto sul territorio

Cronaca
La sentenza
Largo Risorgimento, la Corte d’Appello conferma la condanna del Comune

Largo Risorgimento, la Corte d’Appello conferma la condanna del Comune

I giudici di secondo grado hanno riconosciuto a favore dei condomini il danno già accertato in primo grado oltre a un risarcimento al Condominio e ai singoli ricorrenti di circa 30 mila euro. In totale, sino a questo momento, l’affaire costa alle casse comunali almeno 150mila euro