giovedì - 30 Maggio 2024
HomeNewsAssagoAssago, sull’inchiesta parcheggi si accende lo scontro in Consiglio comunale: le opposizioni...

Assago, sull’inchiesta parcheggi si accende lo scontro in Consiglio comunale: le opposizioni abbandonano l’aula

Pd e M5stelle avevano chiesto l’istituzione di una commissione d’inchiesta e la revoca di tutti gli incarichi comunali affidati all’assessore Burgazzi

comune-di-Assagok

 

L’inchiesta sui parcheggi che ha portato all’arresto dei titolari di un’azienda cui era stata assegnata la gestione delle aree di sosta adiacenti il Forum (leggi qui), sta avvelenando il clima che si respira ad Assago. L’ultimo duro confronto tra maggioranza e opposizione è avvenuto nel Consiglio comunale tenutosi l’altra sera, seduta che si è conclusa con l’abbandono dell’aula da parte della minoranza.

Lo sgomento

Naturalmente subito dopo sono scoppiate le polemiche. Da una parte sindaco e presidente del Consiglio che con una nota stampa hanno dichiarato di aver “ assistito sgomenti all’abbandono dei Consiglieri d’opposizione, dopo che gli stessi avevano chiesto la convocazione del Consiglio Comunale” a causa di una presunta “non corretta presentazione dei punti all’ordine del giorno”.

Guardia di finanza in Comune

Dall’altro lato i rappresentanti di Pd, M5stelle, firmatari della richiesta di convocazione del Consiglio che avevano chiesto di inserire all’ordine del giorno punti che si sarebbero dovuti votare. Quali punti? Tutto ruota attorno all’inchiesta che nelle scorse settimane ha sconvolto il comune di Assago, con la Guardia di finanza che ha perquisito l’ufficio dell’assessore Burgazzi, indagato di turbativa d’asta.

La commissione d’inchiesta

Non solo. I consiglieri di opposizione avevano anche chiesto, tra altre cose, l’istituzione di una commissione d’inchiesta che avrebbe dovuto indagare sugli affidamenti diretti delle aree pubbliche, la costituzione di parte civile nei confronti di tutti coloro che sono coinvolti nelle indagini della magistratura, la revoca di tutti gli incarichi comunali affidati all’assessore Burigazzi.

Voto sì, voto no!

Si tratta di argomenti che secondo le opposizioni necessitavano di un voto da parte del Consiglio comunale. Secondo sindaco e maggioranza no! dovevano essere sufficienti le dichiarazioni deella Carano, senza obbligo di voto. Posizione ribadita da Graziano Musella che si è rifiutato di indire una nuova seduta. Così si è andati allo scontro.

Mera discussione?

Da parte sua, l’amministrazione comunale ha precisato: “Sia dal punto di vista tecnico, sia da quello gestionale amministrativo, l’interpretazione è stata fatta in modo assolutamente conforme e corretta. La richiesta di convocazione del Consiglio Comunale da parte dei Consiglieri di minoranza è stata posta come mera discussione, dato tangibile e non opinabile, in quanto non corredata ne da proposte o delibere, ne da mozioni, o atti da sottoporre a votazione. Per tanto il tutto è stato tradotto, come da prassi, in una chiara e precisa risposta del sindaco Lara Carano, relativamente ai punti in questione, tenendo in grande considerazione che, per quanto riguarda la questione parcheggi, il Comune risulta parte lesa”. Spiegazione che non ha soddisfatto e non soddisfa Pd, M5stelle e Roberta Vieridella lista “Assago nel cuore”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Sbruzzi Birrificio Barba D'Oro ortopedia INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Sbruzzi Birrificio Barba D'Oro ortopedia Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi