giovedì - 30 Maggio 2024
HomeNewsCesanoAntonio Albanese chiama a raccolta i cesanesi per parlare di truffe bancarie,...

Antonio Albanese chiama a raccolta i cesanesi per parlare di truffe bancarie, mafie e molto altro

Il prossimo 6 maggio, l’attore e regista del film “Cento Domeniche” incontra il pubblico nel Cineteatro Cristallo di Cesano Boscone

antonio-albanese
Nella foto, l’attore regista

Sarà l’occasione per assistere alla proiezione di un bel film e poi di discutere di truffe bancarie, mafie e di molto altro ancora. Con chi? Con Antonio Albanese, l’attore e regista di “Cento Domeniche”, lungometraggio che parla di un uomo tranquillo, Antonio Riva, pensionato, che ha un unico sogno: pagare le spese del matrimonio della figlia Emilia. Desiderio che si rivela impossibile da realizzare. L’uomo scopre a sue spese che è stato ingannato dai funzionari della banca in cui ha depositato tutti i suoi risparmi. È rimasto senza soldi. Esasperato prova a farsi restituire il denaro, sino a quando…

Il dibattito

Dopo la proiezione del film ci sarà un dibattito, coordinato da monsignor Davide Milani, durante il quale l’attore risponderà alle domande degli spettatori. Sul palco del Cineteatro Cristallo, anche don Massimo Mapelli direttore della Caritas sud Milano, don Luigi Caldera, decano della parrocchia di Cesano Boscone, Luciano Gualzetti, direttore della Caritas Ambrosiana.

Le recensioni

Paolo Baldini del “Corriere della sera” ha definito il film “una lama nella coscienza collettiva”, elogiando il coraggio mostrato da Albanese “di saper rinunciare all’enorme credito popolare maturato grazie alla televisione”, per cimentarsi con “un cinema civile, appassionato”. Diversi critici hanno paragonato l’opera di Albanese ai film di denuncia del britannico Ken Loach. Secondo Pedro Armocida de Il Giornale, “Cento domeniche è un film asciutto, essenziale, sobrio, preciso e feroce. Ma, soprattutto, è un film perbene, come il suo protagonista, in un’epoca in cui questo aggettivo non sembra essere necessariamente un valore”.

L’organizzazione

La serata è stata organizzata dalla Caritas Ambrosiana, strumento ufficiale della Diocesi milanese per la promozione e il coordinamento delle iniziative caritative e assistenziali, da Libera Masseria che gestisce il complesso immobiliare di Cisliano confiscato nel 2014 alla famiglia Valle-Lampada (appartenente alla ’ndrangheta), assegnato al Comune nel 2021 e dato in gestione all’Associazione nel 2023. Poi c’è anche Ucapite, un’associazione di solidarietà familiare senza scopo di lucro che si occupa di progettazione ed erogazione di servizi alla persona nell’area dell’accoglienza e dell’inserimento lavorativo e dal Decanato di Cesano Boscone che comprende anche le comunità cattoliche dei comuni di Assago, Buccinasco, Corsico, Cusago e Trezzano sul Naviglio. Le prevendite sono aperte su sito www.cristallo.net e app, oppure nella biglietteria del Cristallo di via Monsignor Pogliani a Cesano. I posti in platea si stanno esaurendo.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

condividi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

PIÙ POPOLARI

Sbruzzi Birrificio Barba D'Oro ortopedia INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi Commercialista Livraghi
Sbruzzi Birrificio Barba D'Oro ortopedia Commercialista Livraghi INZOLI Officina Naviglio Sport Auto Testori Sai Barcelo Viaggi