Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 24 Novembre 2017 13:13
Ma dai!

Trezzano, Comune non in regola con i versamenti Inps In evidenza

Lo attestano due Durc dello scorso giugno e dello scorso ottobre e riguardano contributi co.co.co. del 2009 che vanno regolarizzati

I Durc in possesso di pocketnews.it sono stati emessi lo scorso 20 giugno e lo scorso 19 ottobre I Durc in possesso di pocketnews.it sono stati emessi lo scorso 20 giugno e lo scorso 19 ottobre

Può un Comune non essere in regola con il versamento dei contributi dei propri dipendenti? Sembra impossibile, ma accade. Dove? A Trezzano. E lo attestano due Durc, il documento di regolarità contributiva nei confronti di Inps, Inail e ammennicoli vari, di imprese, aziende ed enti, compreso quelli locali.

Contributi e accessori

I Durc in possesso di pocketnews.it sono stati emessi lo scorso 20 giugno e lo scorso 19 ottobre. Il primo documento riporta che il Comune di Trezzano non è in regola nel “versamento di contributi e accessori” all’Inps per un importo di 6.513,37 euro a causa di “omessa e/o incompleta presentazione delle denunce obbligatorie mensili” o per denunce  “che presentano dati incongruenti”. Il secondo documento, quello dello scorso 10 ottobre, attesta che il mancato versamento di contributi ammonta in quella data a 4.545,07 euro. Le motivazioni, invece, sono le stesse.  

Il paradosso

A una analisi, anche superficiale,  la vicenda appare paradossale. Tenuto anche conto che se un’azienda, un’impresa o uno studio tecnico partecipa a una gara pubblica con il Durc negativo, le viene viene esclusa  ogni possibilità di vittoria. Cosa accade, invece, quando il Durc non in regola è quello del comune? Probabilmente nulla, ma il paradosso rimane.

Dal 2009

Richiesti al sindaco Fabio Bottero, i motivi del mancato pagamento dei contributi, ha risposto che si tratta di una vicenda che “risale al 2009 sollevata anche dai revisori dei conti del bilancio e che, segretario comunale e responsabili del personale, stanno risolvendo”.

Variazione di bilancio

La richiesta riguarda contributi dei co.co.co anno 2009 di cui l'Inps, a seguito di adeguamento percentuali di assoggettamento, ne ha chiesto la normalizzazione. Il problema è che in una commissione tenutasi nei giorni scorsi a chi ha sollevato la questione è stato risposto che  “sarà regolarizzata dopo la variazione di bilancio”.  

Discredito sulle istituzioni

Non così tranquilla è la posizione dell’opposizione. Secondo Giuseppe Russomanno, della lista Controcorrente, “L’irregolarità del Durc del comune è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità di questa giunta ad amministrare il paese. Manca l’attenzione per i piccoli, come per i grandi problemi”.  “È impossibile” per Russomanno “che il Comune non abbia poco più di quattromila euro per chiudere una vicenda che getta ulteriore discredito sull’istituzione locale: perché aspettare visto che la questione si trascina da anni?”

La nota del comune

Nel pomeriggio, sulla vicenda è stata diffusa una nota stampa. "L'Amministrazione comunale - ha dichiarato il sindaco Fabio Bottero - sta regolarizzando la sua posizione e non appena approvata la variazione di bilancio potrà provvedere alla liquidazione di quanto dovuto all'Inps. Parliamo di circa 4500 euro riferiti a contratti Co.Co.Co. del 2009. Si tratta di un semplice conguaglio: nel corso dell'anno era cambiata la percentuale da versare all'INPS e l'Ente si era adeguato, in sede di conguaglio l'Inps ha richiesto quella percentuale per tutto l'anno 2009. Una mera questione tecnica in via di risoluzione che non preoccupa nessuno. A preoccupare me invece è la continua diffusione di documenti, per cui mi rivolgerò alle autorità competenti".

Trezzano recidiva

Il problema è che a Trezzano la macchina comunale è recidiva. Da tempo immemore. Così, dopo la mancata firma della convenzione per la costruzione della chiesa sulla Vecchia Vigevanese, la mancata firma sul rogito per l’acquisizione dell’area dove sorge il nuovo cimitero, la mancata firma sul documento che trasferiva al comune la gestione dell’area di piazza Risorgimento, tutto è possibile.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'iniziativa
Lasabrial incontra i suoi fan all’Auchan di Cesano Boscone

Lasabrial incontra i suoi fan all’Auchan di Cesano Boscone

L’appuntamento con la giovane youtuber è per domenica 24 giugno quando parlerà e si farà fotografare dal vivo con i suoi follower

Attualità
La denuncia
La Festa della birra fa ubriacare la Cascina Grande

La Festa della birra fa ubriacare la Cascina Grande

A denunciare, con video e foto postati sui social, le carenze dell’organizzazione, l’ex consigliere comunale del M5s Simone D’Agnelli e Francesco Belluscio, membro del consiglio direttivo della Confcommercio

Attualità
La festa
L’arcivescovo ordina 29 nuovi sacerdoti, uno è di Buccinasco

L’arcivescovo ordina 29 nuovi sacerdoti, uno è di Buccinasco

Il suo nome è Simone Teseo, 29 anni, laureato in design, destinato alla parrocchia di Pero- Cerchiate