Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 07 Settembre 2017 17:13
L'idea

La Croce verde lancia il progetto "Vigile del cuore" In evidenza

Di che cosa si tratta? Della formazione e addestramento degli agenti alla defibrillazione precoce cioè all’uso dei defibrillatori semiautomatici esterni che consentono l'intervento rapido anche nel caso le ambulanze e personale di pronto intervento ritardino a entrare in azione

L'arresto cardiaco può colpire chiunque, quasi sempre senza preavviso L'arresto cardiaco può colpire chiunque, quasi sempre senza preavviso


Multe? Non solo. Controllo del traffico? Certamente, ma anche personale in grado di utilizzare un defribillatore in caso di necessità. É il nuovo profilo del vigile urbano che sta prendendo forma a Trezzano. Qui, infatti, la locale Croce Verde, in collaborazione con Zoll Italia, il comune e il comando di polizia, ha varato il progetto "vigile del Cuore", ideato da Giorgio Anfossi.

Intervento immediato

Di che cosa si tratta? Della formazione e addestramento degli agenti alla defibrillazione precocecioè all’uso dei defibrillatori semiautomatici esterni che consentono l'intervento rapido anche nel caso le ambulanze e personale di pronto intervento ritardino a entrare in azione. Ogni anno in Italia le vittime dell'arresto cardiaco sono 57.000, una ogni nove minuti, e costituiscono il 10% della totalità dei decessi. L'arresto cardiaco può colpire chiunque, quasi sempre senza preavviso. Se il ritmo cardiaco non viene ristabilito velocemente, la morte sopraggiunge in pochi minuti e danni cerebrali irreversibili possono manifestarsi dopo appena 5 – 6 minuti. Vitale è intervenire immediatamente utilizzando un defibrillatore, che consente al cuore di riprendere un ritmo cardiaco regolare.

Fondamentale per la sopravvivenza

Grazie alla  capillare  presenza sul territorio, la Croce Verde ha deciso così di dotare gli agenti di un defibrillatore e delle conoscenze necessarie per il suo utilizzo, che può essere fondamentale per la sopravvivenza delle vittime di arresto cardiaco. Per questo motivo, l’auto di pattuglia sarà dotata immediatamente di un defribillatore  mentre la formazione degli agenti sarà direttamente svolta in sede dai formatori della Croce Verde Trezzano a partire  dal 11 sino al 15 Settembre 2017. 

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La mostra
Quando il riciclo diventa arte

Quando il riciclo diventa arte

Si terrà sino al 26 novembre nella Sala Expo di via Vittorio Veneto a Trezzano, la mostra di Giorgia Distefano, artista che per le proprie creazioni utilizza materiali da buttare

Attualità
Associazionismo allo specchio
Quattro mura per costruire la “casa delle opportunità”

Quattro mura per costruire la “casa delle opportunità”

Mercan-ti-@amo è un’associazione no-profit indipendente di Buccinasco che organizza anche laboratori didattico-educativi aperti a persone di tutte le età

Attualità
L'intervista
Emergenza anziani: l’assistenza non deve essere un optional

Emergenza anziani: l’assistenza non deve essere un optional

Parla Francesco Magisano, presidente dell’Onlus Pontirolo: “Dovremmo puntare su luoghi di relazione umane e no su posti dove si va a morire. Luoghi in cui la relazione con i parenti è determinante per garantire servizi di qualità”