Seguici su Fb - Rss

Martedì, 28 Febbraio 2017 16:40
Viabilità

Da oggi chiusa la provinciale Cusago – Milano, il traffico invaderà Trezzano e i comuni limitrofi In evidenza

La strada sarà proibita agli autoveicoli a partire da oggi mercoledì 1 marzo sino a sabato 11. I lavori produrranno effetti su tutta la viabilità della zona, in modo particolare su Trezzano, Cusago, Gaggiano, Corsico e Cesano

Sulla provinciale sarà istituito un senso unico di marcia sulla direttrice Milano Abbiategrasso Sulla provinciale sarà istituito un senso unico di marcia sulla direttrice Milano Abbiategrasso


Sono giornate durissime (una decina per l’esattezza) quelle che aspettano gli automobilisti che transitano nel Sudovest Milanese. Ancor più dure quelle che si prospettano per i residenti di almeno cinque comuni della zona. Il 24 febbraio appena scorso, infatti, sono stati avviati i cantieri per i lavori sul tratto della strada provinciale 114 di Cusago, tra la rotonda del Viridea e la rotonda dei Caminetti.

Arteria presidiata

Tutto ok? No perchè quel  tratto di strada sarà chiuso al traffico a partire da mercoledì 1 marzo sino a sabato 11. I lavori avranno effetti su tutta la viabilità della zona, in modo particolare per Trezzano e Cusago. La polizia locale ha già fatto saper che presidierà l’arteria, con l’ausilio della polizia locale di Milano e dei comuni limitrofi per cercare di ridurre i disagi causati ai residenti.

Il più trafficato

Secondo i tecnici di Città metropolitana, i lavori  non erano ipotizzabili in altro periodo dell’anno, data la pericolosità del cedimento della tubazione di attraversamento, verificatosi nel tratto di strada chiuso al traffico. Sulla provinciale sarà istituito un senso unico di marcia sulla direttrice Milano - Abbiategrasso.  il blocco avverrà nel senso di marcia in direzione Milano, il più trafficato al mattino.

Il percorso alternativo

Tutti coloro che viaggeranno sulla direttrice Abbiategrasso - Milano saranno indirizzati sulla Provinciale 236 Gaggiano-Cisliano con deviazione verso Tezzano. Chi vorrà raggiungere Milano quindo dovrà servirsi della Nuova Vigevanese o della Vecchia Vigevanese che già di norma sono una specie di inferno, ma per i prossimi dieci giorni diventeranno veri e propri gironi danteschi

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La mostra
Quando il riciclo diventa arte

Quando il riciclo diventa arte

Si terrà sino al 26 novembre nella Sala Expo di via Vittorio Veneto a Trezzano, la mostra di Giorgia Distefano, artista che per le proprie creazioni utilizza materiali da buttare

Attualità
Associazionismo allo specchio
Quattro mura per costruire la “casa delle opportunità”

Quattro mura per costruire la “casa delle opportunità”

Mercan-ti-@amo è un’associazione no-profit indipendente di Buccinasco che organizza anche laboratori didattico-educativi aperti a persone di tutte le età

Attualità
L'intervista
Emergenza anziani: l’assistenza non deve essere un optional

Emergenza anziani: l’assistenza non deve essere un optional

Parla Francesco Magisano, presidente dell’Onlus Pontirolo: “Dovremmo puntare su luoghi di relazione umane e no su posti dove si va a morire. Luoghi in cui la relazione con i parenti è determinante per garantire servizi di qualità”