Seguici su Fb - Rss

Domenica, 25 Marzo 2018 12:30
Il riconoscimento

Menzione speciale per i ragazzi di Trezzano al concorso Enel

Il riconoscimento arriva dalla giuria  del Premio Play Energy, l’evento che l’Ente per l’energia elettrica promuove nelle scuole d’Italia sui temi delle rinnovabili, dell’innovazione e della sostenibilità

La giuria ha assegnato menzioni speciali a progetti che si sono distinti per la loro originalità La giuria ha assegnato menzioni speciali a progetti che si sono distinti per la loro originalità

Onore al merito. A quello dei ragazzi della IV F della scuola primaria Turati di Trezzano, che hanno ricevuto una menzione speciale dalla giuria  del Premio Play Energy, in concorso che l’Enel promuove nelle scuole d’Italia sui temi dell’energia, dell’innovazione e della sostenibilità. I giudici hanno riconosciuto la bontà del loro progetto “Case Smart”.

Protagonisti del cambiamento

La cerimonia di premiazione si è tenuta ieri nella  centrale idroelettrica Enel Green Power di Roncovalgrande a Maccagno in provincia di Varese. "Anche quest'anno centinaia di ragazzi, protagonisti del cambiamento e liberi di immaginare un futuro energetico sostenibile - si legge in una nota di Enel - hanno raccontato storie in cui le scuole sono 100% green alimentate da energie rinnovabili, le città sono sempre più smart per contrastare il cambiamento climatico e la mobilità diventa elettrica".

La fabbrica dell'energia

Durante la mattinata, i ragazzi hanno avuto l'opportunità di conoscere il patrimonio tecnologico custodito all'interno di questa "fabbrica" e apprezzare come viene prodotta l'energia elettrica dall'acqua a zero emissioni. I progetti dei ragazzi premiati per l'edizione 2016 - 2017 sono stati selezionati nel mese di ottobre dalla giuria regionale di Milano, composta da rappresentanti dell'Ufficio Scolastico Regionale e dell'assessorato all'Istruzione Regione Lombardia.

I vincitori

I vincitori assoluti sono i ragazzi della 3 A della primaria Giuseppe Garibaldi di Varese con il progetto 'L'eco-giro del mondo in 80 giorni', in cui i bambini hanno immaginato di compiere il giro del mondo in 80 giorni a bordo di veicoli elettrici. Questa divertente proposta di viaggio a zero impatto ambientale è stata rappresentata attraverso un grande disegno che descrive i continenti, la natura e le culture via via incontrate durante il lungo itinerario.

Altalene che producono energia

I ragazzi della 3 A dell'Istituto Orsoline di San Carlo di Milano (TO) con  'Nuovi spazi urbani', hanno ideato una serie di progetti innovativi in grado di promuovere l'utilizzo responsabile delle risorse ambientali e l'efficienza energetica nei moderni spazi urbani. Tra le proposte vernici antinquinamento, altalene che producono energia, orti urbani e altri interessanti spunti per le smart city del futuro.Per la scuola secondaria di 2°grado la giuria ha premiato le classi 2 E e 2 F dell'Ettore Majorana di Cesano Maderno con il progetto 'Modelli solari smart', in cui i ragazzi hanno progetto e realizzato diversi dispositivi perfettamente funzionanti per la produzione di energia solare a zero emissioni.

Le menzioni di merito

Infine, la giuria ha assegnato menzioni speciali a progetti che si sono distinti per la loro originalità: hanno ricevuto il riconoscimento la classe 4 F della primaria "Filippo Turati" di Trezzano sul Naviglio con il progetto "Casette Smart", la classe I A della secondaria "Eugenio Colorni" di Milano con il progetto "Pianeta Smart" e gli studenti del Leva" di Travedona Monate con il progetto "Save Africa". Nei prossimi mesi si svolgerà a Roma la finale italiana dove vincitori e menzionati potranno sfidarsi con i "campioni" delle altre regioni per l'assegnazione del titolo nazionale.

SEguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Vale in tutto il Corsichese
Attualità
L'appuntamento
Un’ultima cena tutta da ridere, per portare il sorriso ai bambini ammalati

Un’ultima cena tutta da ridere, per portare il sorriso ai bambini ammalati

Domenica 22 aprile alle 17 nel Teatro della Sacra Famiglia a Cesano Boscone va in scena uno spettacolo per adulti, giovani e giovanissimi

Attualità
Nuove regole
Dopo lo scandalo Facebook, cambia il concetto di privacy

Dopo lo scandalo Facebook, cambia il concetto di privacy

Se ne è parlato a Trezzano. Sotto la lente di pubblico e relatori è finito il nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati che entrerà in vigore entro il prossimo 25 maggio

Attualità
In ricordo dei militari caduti
Trezzano accoglie un monumento dedicato ai Carabinieri

Trezzano accoglie un monumento dedicato ai Carabinieri

Anche la piazza adiacente la caserma sarà titolata a Salvatore Nuvoletta, carabiniere Medaglia d’oro alla memoria, caduto per mano della camorra