Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 15 Marzo 2018 18:44
Per non dimenticare

Il Consiglio comunale dei ragazzi dedica il nido ad Anna Frank

Si è tenuta martedì 20 marzo alle 16 la cerimonia di intitolazione della nuova struttura aperta in via Malibran in presenza della Comunità ebraica e del sindaco di Milano Giuseppe Sala

il nome era stato scelto dai ragazzi  dopo una lezione tenuta dalla professoressa Scarpa sui campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale il nome era stato scelto dai ragazzi dopo una lezione tenuta dalla professoressa Scarpa sui campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale

Come deciso durante la riunione del 27 gennaio scorso, dal Consiglio comunale dei ragazzi, il nuovo nido di via Malibran, a Trezzano, è stata intitolato ad Anna Frank, nome scelto dai ragazzi stessi dopo una lezione tenuta dalla professoressa Scarpa sui campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale. In quella occasione, nel salone del Centro Socio Culturale di via Manzoni era stata allestita una mostra dedicata ai disegni e poesie scritte dai bambini internati nel ghetto di Terezin, che i ragazzi e le loro famiglie hanno potuto visitare al termine della seduta.

Le autorità

Alla cerimonia di intitolazione che si è tnuta martedì 20 marzo alle 16 hanno partecipato Giuseppe Sala, sindaco di Milano e della Città Metropolitana, Arianna Censi, vice sindaco Città Metropolitana e alcuni rappresentanti della Comunità Ebraica di Milano: il presidente Milo Hasbani e la coordinatrice dell’asilo nido ebraico di Milano Claudia Bagnarelli. Per Trezzano, il sindaco Fabio Bottero, l’assessore alle Politiche sociali Sandra Volpe e i loro colleghi del Consiglio comunale dei Ragazzi, il sindaco Eleonora Giorgia Malerba e l’assessore Alberto Galmarini.

Mantenere viva la memoria

“Le istituzioni, anche i Comuni – ha dichiarato in una nota stampa il sindaco Fabio Bottero – hanno il  dovere  di mantenere viva la memoria sui momenti drammatici dell’Olocausto, parlandone soprattutto alle nuove generazioni, ai  bambini di oggi  che saranno gli  adulti di domani. Nel  nostro piccolo a Trezzano cerchiamo di assolvere a questo compito celebrando ogni anno con i nostri ragazzi la Giornata della Memoria e trasmettendo loro, giorno dopo giorno, il senso di cittadinanza, della pacifica convivenza, l’importanza dell’impegno civile e del rispetto delle regole”.   Il cerimoniale sarà curato dall’Associazione Nazionale Carabinieri Sez. “Salvatore Nuvoletta” e dalla Protezione Civile di Trezzano.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'inaugurazione
Cesano, il quartiere Giardino diventa very “smart”e molto "friendly"

Cesano, il quartiere Giardino diventa very “smart”e molto "friendly"

Cerimonia d'inaugurazione dell'area dove si condividono tecnologie e buone pratiche. Si tratta del progetto pilota, voluto da Palladium Group e Planet Idea, a disposizione dei residenti nei 1.500 appartamenti costruiti quasi 50 anni fa

Attualità
Pronto al via un progetto di riqualificazione
Ex deposito Atm di Corsico: un parcheggio per il centro storico?

Ex deposito Atm di Corsico: un parcheggio per il centro storico?

Illustrata ieri una proposta per trasformare l'ex rimessa dopo decenni di oblìo. Dall'accettazione della proprietà al gradimento della cittadinanza, le insidie non mancano

Attualità
Il dibattito
Cosa lasciare "dopo di noi" ai familiari con disabilità gravi

Cosa lasciare "dopo di noi" ai familiari con disabilità gravi

In Cascina Robbiolo a Buccinasco l'Assessorato al Welfare ha organizzato un incontro per spiegare la legge che prevede misure dirette a supportare il percorso di vita delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare