Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 28 Febbraio 2018 14:05
Lotta alla criminalità organizzata

Cane antidroga fiuta 4 kg di coca nascosta in auto: 2 arrestati, uno abita a Trezzano  In evidenza

I due avevano celato la droga nel doppiofondo di una Mercedes classe B, modificata ad arte

 È stato solo grazie all'aiuto del cane poliziotto Okar che è stato possibile individuare la presenza di droga È stato solo grazie all'aiuto del cane poliziotto Okar che è stato possibile individuare la presenza di droga

di Antonio Casa

Due marocchini di 37 e 25 anni, con precedenti per detenzione e spaccio di droga, sono stati arrestati l’altra sera in piazza Cantore a Milano. I due avevano nascosto 4 chili di cocaina nel doppiofondo di una Mercedes classe B, modificata ad arte, doppiofondo accessibile attraverso un sistema telecomandato. Sono stati bloccati da agenti della Squadra mobile di Milano. Durante la perquisizione domiciliare sono stati trovati in casa del maggiore dei due, a Zibido san Giacomo, anche 26 mila euro in contanti. L'altro abita con il padre a Trezzano e ha 25 anni.

Il fiuto di Okar

Entrambi bazzicavano spesso in zona Navigli e via Gola. L’altra sera sono stati notati in atteggiamenti sospetti a bordo e nei pressi della macchina, la Mercedes, che è poi stata controllata. È stato solo grazie all'aiuto del cane poliziotto Okar che è stato possibile individuare la presenza di droga ben nascosta nella vettura sotto il sedile anteriore del passeggero.

Il doppiofondo

La cocaina era stata collocata in un doppiofondo che si apriva grazie a un meccanismo automatico che andava azionato con una serie di operazioni. Il telecomando entrava in funzione solamente dopo avere acceso il quadro elettrico e contestualmente azionando il tergilunotto posteriore. Una volta aperto il nascondiglio, gli agenti hanno trovato 4 kg di cocaina divisi in 15 involucri e un bilancino di precisione. Entrambi gli arrestati, con regolare permesso di soggiorno, hanno precedenti ma risultano nullafacenti. Il più giovane era in affidamento ai servizi sociali.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

 

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Svolta nelle indagini
Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Svolta nell’omicidio di Assane Diallo, trovata in uno scantinato di via delle Querce un’arma che potrebbe essere quella usata dall’assassino

Cronaca
L'agguato
Corsico ripiomba nella paura, sono dieci i colpi di pistola che hanno ucciso Assiane

Corsico ripiomba nella paura, sono dieci i colpi di pistola che hanno ucciso Assiane

Diallo, senegalese, 54 anni, con piccoli precedenti penali risalenti a quattro lustri fa, è stato ucciso in via delle Querce. Lavorava nel settore della sicurezza

Cronaca
Omicidio nella notte
Senegalese assassinato a Corsico, le indagini puntano in più direzioni

Senegalese assassinato a Corsico, le indagini puntano in più direzioni

Criminalità o razzismo? Tocca agli investigatori dipanare l'intricata matassa che al momento avvolge l'agguato di questa notte