Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 04 Dicembre 2017 10:07
Campionato di Promozione

L’Assago sale ai piani nobili della classifica

Con la vittoria sul Bastida i risultati utili consecutivi diventano sei e permettono di arrampicarsi sul terzo gradino del podio

Nella foto i giocatori gialloblù festeggiano la vittoria sul Bastida Nella foto i giocatori gialloblù festeggiano la vittoria sul Bastida

Cinque vittorie e un pareggio. È questo lo score dell’Assago nell’ultimo mese e mezzo di campionato di Promozione. Uno score che gli permette di salire al terzo posto della classifica. La vittoria contro il Bastida è anche merito della tenuta difensiva: nulla ha potuto Burchielli solo su calcio di rigore. Vista l’assenza del capitano Lella, in difesa si parte con i centrali Corbella e Imbimbo, sulle fasce vanno Pastori e Olivati, a centrocampo debutta dal primo minuto Riccardo Masoero fresco arrivo in casa gialloblu.

Esordio bagnato

Pronti via e Ibra timbrare il cartellino del gol raccogliendo un rinvio sbagliato di Cicagna superando Ferrari e realizzando il gol del vantaggio. Il Bastida reagisce immdediatamente: colpo di testa di Gabba deviato in corner da Burchielli. Al 12´ i gialloblù raddoppiano: palla recuperata a centrocampo da Sandor, il suo cross trova Masoero che bagna l´esordio con un diagonale che si spegne alle spalle di Ferrari. Il Bastida non ci sta e con Falvella tenta di superare Burchielli che blocca. Come detto, nulla piò l’estremo difensore dell’Assago sul  rigore concesso agli ospiti al 39’, rigore  poi realizzato da Bruscaglia per il definitivo 2-1.

Tentativi vani

Il secondo tempo i gialloblù controllano e rendono vano ogni tentativo del Bastida di avvicinarsi alla porta difesa da Burichielli. Potrebbero incrementare il vantaggio con Sow e con Sandor che a 4´dalla fine entra  in area e dal fondo le mette  tesa in mezzo senza che a nessuno dei suoi compagni riesca la deviazione vincente.  

ASSAGO - BASTIDA: 2-1

LE PAGELLE

BURCHIELLI 6,5 nelle poche volte chiamato in causa ha risposto bene
OLIVATI 6,5 altra prova di qualità
PASTORI 6,5 insostituibile
SPINELLI 7 non è piu una sorpresa
IMBIMBO 6 qualche imprecisione negli anticipi
CORBELLA 7 sostituisce il capitano e lo fa con una prova impeccabile
MASOERO 7 debutto con gol, non poteva andare meglio
SANDOR 6 nel secondo tempo troppa frenesia
SOW 6,5 segna sempre lui
FINAZZI 6 tanta legna ma meno geometrie
MARAGNO 6,5 lottatore per eccellenza

ASSAGO: Burchielli, Olivati, Pastori (49´st Ravasi), Spinelli, Imbimbo, Corbella, Masoero (39´st Marino), Sandor, Sow (43´st Puggioni), Finazzi (14´st Mancosu), Maragno
A disp.: Shima, Puggioni, Ravasi, Loi, Mancosu, Marotto, Marino All. Abbate

BASTIDA: Ferrari, Torti, Comes (39st Diurno), Adani (42´ Zedda), Canzano, Cigagna, Gabba, Falvella, Pischedda, Bruscaglia (25´st Padovan), Ferrari(15´st Corsi)
A disp.: Zucchella, Corsi, Magnè, Sandri, Diurno, Padovan, Zedda All. Della Latta

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Sport
Pioggia di allori
5 ori nazionali per la ginnastica del Centro Sportivo Corsico

5 ori nazionali per la ginnastica del Centro Sportivo Corsico

L’inno di Mameli ha suonato per ben cinque volte per il Centro Sportivo Corsico ai Campionati italiani di ginnastica acrobatica della Federazione ginnastica d’Italia

Sport
Allori gialloblù
Ginnastica acrobatica, Idrostar avanti tutta

Ginnastica acrobatica, Idrostar avanti tutta

Dopo le finali di Federazione, le atlete gialloblù si esibiranno sabato 26 e domenica 27 maggio al Parco Pertini per la festa dello Sport di Cesano Boscone

Sport
Pallacanestro
I Bionics espugnano Cantù e fanno il primo passo verso la promozione

I Bionics espugnano Cantù e fanno il primo passo verso la promozione

Tutte le attenzioni sono ora rivolte a Gara 2, che si giocherà mercoledì 23 Maggio, a Buccinasco, nella palestra di Via Tiziano. Per i gialloneri vincere significa assicurarsi il passaggio in Serie C Gold