Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 04 Settembre 2017 15:39
Finalmente!

Buccinasco-Red Devils di Coppa Lombardia, i giovani fanno la differenza

Prima vittoria della stagione per i rossoblù grazie agli innesti di alcuni ragazzi di belle speranze

Nell'immagine, Pavia, centrocampista, uno degli uomini di maggiore esperienza del Buccinasco Nell'immagine, Pavia, centrocampista, uno degli uomini di maggiore esperienza del Buccinasco


Il Buccinasco affronta la seconda partita di Coppa Lombardia 2017/2018 con Basile, Careri, Camesasca, Fasulo, Pavia, Giordano, Fiore, Avilia, Di Pierro, Franchina. La gara si rivela subito molto combattuta. I Red Devils somigliano a una squadra sudamericana, molto spigolosa e aggressiva. Dominano il primo tempo e sprecano almeno tre occasioni per portarsi in vantaggio. Bravo Basile a non lasciarsi irretire e a respingere sempre e comunque.

Basile paratutto

I rossoneri, però, si affidano a un unico schema: lancio lungo dal mediano a scavalcare il centrocampo rossoblù e cercare la profondità per la punta. Per fortuna del Buccinasco,  non eccellente sotto il profilo tecnico. Nel primo tempo, come detto, si è mangiato tre nitide opportunità. Al decimo della prima frazione di gioco, liberato solo davanti a Basile da un lancio, gli ha tirato addosso. Ancora identica situazione, identico risultato. La terza volta si è allargato e ha messo in mezzo, ma nessuno dei suoi compagni aveva seguito l’azione.

Gol vittoria

Al 20' del primo tempo Patruno è entrato al posto di Fasulo, già ammonito e nervosissimo. Subito dopo un’occasione per il Bucci. Pavia ha messo in mezzo all’area avversaria, Di Pierro, non lucido, ha calciato malissimo. Nel secondo tempo, in campo è sceso un altro Buccinasco. È apparso evidente il calo fisico dei Red Devil, mentre i rossoblù, forse grazie a una differente preparazione, hanno retto meglio il caldo.  Uscito Fiore è entrato Bizzini. Partito il pressing sulla mediana avversaria per impedirne i lanci lunghi, la rete gialloblù è arrivata dopo uno scambio Bizzini – Giordano che ha lanciato Avilia. Il centrocampista con un pallonetto ha scavalcato la difesa e ha offerto il pallone a Di Pierro che lo ha appoggiato in rete.

Uscite spericolate

Ricominciati i cambi, fuori Avilia, dentro Scanniffio, fuori Franchina sostituito da Servida. La partita è diventata un ping pong. Sino al 75’, quando il solito lancio lungo della mediana Red Devils ha liberato per l’ennesima volta la punta rossonera. Basile è stato costretto a uscire dall’area per opporsi all’avversario. Per fortuna, il pallonetto è finito fuori di un soffio. Basile comunque è rimasto il protagonista anche della seconda frazione di gioco. A dieci minuti dalla fine, ha salvato il risultato con una nuova e ancora più spericolata uscita fuori dall’area: in scivolata ha fermato l’uomo lanciato in perfetta solitudine verso la porta rossoblù. Il triplice fischio di chiusura ha sancito la prima vittoria della stagione, una vittoria ottenuta grazie alla voglia dei giovani che hanno fatto la differenza.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Sport
Sport in acqua
Pallanuoto: dopo il debutto dei master, il tifo si colora di Azzurra

Pallanuoto: dopo il debutto dei master, il tifo si colora di Azzurra

In vasca a Lodi e nella piscina di Buccinasco, prime partite anche per la prima squadra e per i piccoli under 14

Calcio
Campionato di Seconda Categoria
I rossoblù rialzano la testa con una zampata del vecchio bomber

I rossoblù rialzano la testa con una zampata del vecchio bomber

Ancora un gol di Franchina, la punta del Buccinasco, riesumata dalla naftalina in cui giaceva da troppo tempo, sembra vivere una seconda giovinezza

Calcio
Solo un gioco
Assago, pareggio degli Allievi con parapiglia finale

Assago, pareggio degli Allievi con parapiglia finale

I gialloblù sognano la qualificazione al Regionale primaverile, ma la gara di domenica si è chiusa con gli avversari di turno che hanno circondato l’arbitro contestando una sua decisione