Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 18 Maggio 2017 16:50
L'iniziativa

Rozzano: “Dal letame nascono i fior”, la bonifica del giardino della Villa della legalità In evidenza

Ognuno può portare una piantina o un arbusto e piantarli in modo tale da rendere l’area di via Molise uno spazio di incontro più accogliente e colorato

Il giardino della Villa della Legalità in via Molise a Rozzano Il giardino della Villa della Legalità in via Molise a Rozzano

Continuano i progetti per la riqualificazione della villa di via Molise a Rozzano sottratta alla mafia. Nei giorni corsi è stato infatti presentato un nuovo piano di lavoro di bonifica del giardino.
Già da Febbraio erano cominciate le prime iniziative per ristrutturare l’edificio: era stata organizzata una raccolta fondi dal titolo “Dopo le mafie”, che aveva l’obiettivo di trasformare l’abitazione in un luogo in cui organizzare incontri educativi e quindi tornare ad essere fruibile dopo anni di abbandono.

Giardino condiviso

Il nuovo progetto riguarda questa volta l’esterno della villetta. È una iniziativa di “giardino condiviso”, un’idea già messa in pratica in altre occasioni. Di che si tratta? Ogni cittadino  può portare una piantina o un arbusto e piantarli nel terreno in modo tale da rendere il giardino uno spazio di incontro più accogliente e colorato.

Il programma

L’appuntamento è fissato per sabato 20 maggio 2017. Il programma della giornata prevede al mattino alle 10 e 30 la pulizia del parco con il gruppo scout Rozzano 1 e la creazione delle aiuole condivise; nel pomeriggio invece, alle 15, ci sarà un convegno sul progetto sopra citato, riguardante appunto la ristrutturazione della villa. Infine alle 16 ci sarà un incontro con l’associazione Isola Pepe Verde, che racconterà la propria esperienza e subito dopo si discuterà sulle prossime mosse da mettere in atto.

Ricordando De Andrè

Tutti sono invitati a partecipare a un’iniziativa così importante, che tocca il tema della legalità, un valore sempre attuale e che si sviluppa proprio in un contesto legato alla confisca di un bene appartenuto alla criminalità organizzata. D’altronde, come cantava De Andrè, “dal letame nascono i fior”, ed è spesso, proprio dalle cose più inaspettate che possono nascere delle iniziative così positive per la comunità.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La polemica
Risarcimento danni da corruzione, scoppia la polemica

Risarcimento danni da corruzione, scoppia la polemica

La causa civile si è conclusa il 30 ottobre scorso con l’abbandono da parte del Comune del giudizio, in cambio del versamento immediato di una cifra che molti reputano troppo bassa

Attualità
Il presidio
Mamma dell’Ikea licenziata, chiesto il reintegro

Mamma dell’Ikea licenziata, chiesto il reintegro

Sindacalisti e politici al presidio organizzato davanti alla filiale  di Corsico in difesa del posto di lavoro di Marica Ricutti, madre di bimbo disabile e lasciata a casa dopo 17 anni

Attualità
Il ricorso
Largo Risorgimento, Trezzano chiede al Tribunale di sospendere la sentenza di condanna

Largo Risorgimento, Trezzano chiede al Tribunale di sospendere la sentenza di condanna

Il Comune ha presentato istanza, alla Corte d’Appello di Milano, e richiesto di sospenderne l’esecutività perché secondo i legali esporrebbe l’ente a un danno gravissimo