Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 07 Aprile 2017 15:50
Co-progettazione

"Dopo le mafie" scopre i beni confiscati alla criminalità

Visite guidate nella villa di via Molise a Rozzano e per il prossimo 28 aprile la proiezione del film “La Mafia uccide solo d’estate” di Pif

La villa di via Molise a Rozzano sequestrata alla mafia La villa di via Molise a Rozzano sequestrata alla mafia

"Dopo le mafie” è un’idea. È il frutto del lavoro dell’associazione “Circola” e da chi è disposto ad affrontare il problema dei beni confiscati alla criminalità. Dopo l’appuntamento dello scorso 4 febbraio, ecco un’altra tappa del progetto di riqualificazione della villa di via Molise, a Rozzano, bene confiscato proprio alla mafia. Il 7 e 8 aprile, infatti, sono state organizzate visite guidate dell’immobile al centro del progetto.

Passaggio fondamentale 

"Si tratta di un passaggio fondamentale per prendere consapevolezza, in maniera concreta, delle potenzialità e delle criticità di questo spazio. Solo così la co-progettazione con la cittadinanza può essere creativa e realistica allo stesso tempo”, ha dichiarato Agnese Bertello, dell’associazione Circola. L’iniziativa è aperta  a tutti ed è gradita la registrazione dei partecipanti all’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per le visite gli orari sono: venerdì dalle 17.30 alle 19.00 e sabato 8 aprile dalle 15.00 alle 17.00. Il ritrovo è davanti alla casa, in via Molise.

Un luogo di ritrovo

“È importante che la città sia coinvolta in questo progetto perché non solo permetterà di restituire un bene alla comunità ma ci darà la possibilità di trasformarlo in un luogo di ritrovo e un servizio usufruibile da tutti” ha detto il sindaco Barbara Agogliati. “Oltre alla visita di venerdì e sabato, ha rivelato l’Assessore alla Cultura Stefania Busnari “stiamo organizzando, per il prossimo 28 aprile la proiezione del film “La Mafia uccide solo d’estate” di Pif, e spero di ritrovarci al Fellini per continuare le nostre riflessioni”.
 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La polemica
Risarcimento danni da corruzione, scoppia la polemica

Risarcimento danni da corruzione, scoppia la polemica

La causa civile si è conclusa il 30 ottobre scorso con l’abbandono da parte del Comune del giudizio, in cambio del versamento immediato di una cifra che molti reputano troppo bassa

Attualità
Il presidio
Mamma dell’Ikea licenziata, chiesto il reintegro

Mamma dell’Ikea licenziata, chiesto il reintegro

Sindacalisti e politici al presidio organizzato davanti alla filiale  di Corsico in difesa del posto di lavoro di Marica Ricutti, madre di bimbo disabile e lasciata a casa dopo 17 anni

Attualità
Il ricorso
Largo Risorgimento, Trezzano chiede al Tribunale di sospendere la sentenza di condanna

Largo Risorgimento, Trezzano chiede al Tribunale di sospendere la sentenza di condanna

Il Comune ha presentato istanza, alla Corte d’Appello di Milano, e richiesto di sospenderne l’esecutività perché secondo i legali esporrebbe l’ente a un danno gravissimo