Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 10 Maggio 2017 12:38

Il messaggero di Dike

360 pagine di adrenalina pura, distillata goccia dopo goccia per assaporare al meglio una storia dagli incredibili colpi di scena. Per gli amanti del romanzo ad alta tensione. Un giallo che ha come filo conduttore una leggenda. Si dipana su più piani narrativi, tra vita e morte, realtà e finzione, amore e sospetto. Sino alla sua conclusione, davvero inattesa

Pubblicato in Libri da leggere
Venerdì, 03 Marzo 2017 19:24

Dedicato a tutte le donne

Le vite e le storie di tutte le donne che hanno vinto il premio Nobel, da Maria Curie a Rita Levi di Montalcini a Malala passando da Gerty Cori sino a Youyou Tu, la prima cinese ad essere insignita del prestigioso premio

Pubblicato in Libri da leggere
Domenica, 27 Novembre 2016 17:15

Morfina, il percorso di una vita disperata

Friedrich Glauser è  autore “maledetto”. Succube della morfina, è vissuto tra un ricovero in cliniche psichiatriche e carcere, tra una disintossicazione e l’altra. Bisogna partire da qui se si vuole apprezzare questo libro. Ciò che racconta sono i capitoli di un viaggio. Il percorso di una vita disperata. Glauser è alla ricerca di sé. Non trovandosi si offre alla droga. Senza rimpianti, né autocommiserazione. Il suo è un viaggio di cui conosce le tappe

Pubblicato in Libri da leggere

Il più bel romanzo di Victor Hugo. Meglio de I miserabili e di Ultimo giorno di un condannato a morte. È il ritratto spietato dell’Inghilterra del ‘700. Con tutte le sue ipocrisie di corte e le ingiustizie di una società che vive la prima grande rivoluzione industriale. Come in tutte le rivoluzioni, i primi a pagare, se non gli unici, sono gli indifesi, gli invisibili, i senza voce

Pubblicato in Libri da leggere

I legionari? Una brutta razza. Fatta di ladri, assassini, stupratori e millantatori, molti millantatori. Millantano un passato che non esiste, per darsi un ruolo, un ruolo che non esiste. Perché cambia giorno dopo giorno, sotto il sole d’Africa. Sono uomini, con tutti i difetti degli uomini e nessun pregio, nemmeno quello dell’amicizia

Pubblicato in Libri da leggere

Un gioiello. Un libro che va letto sino in fondo, riservato a chi vuole conoscere meglio l’autore di “Delitto e castigo”, de “I fratelli Karamazoff”, di “Umiliati e offesi” e tanti altri capolavori. Tormentato dall’epilessia, oberato di debiti, afflitto dal demone del gioco, con un matrimonio fallito e una miriade di parenti che vivono alle sue spalle, Dostoevskij conosce Anna Grigoriewna.  Lei è una timida e modesta stenografa. Sarà l’ancora di salvezza cui lo scrittore si aggrapperà per non affogare. La loro non è una storia comune. È la storia di una moglie capace, quando serve, di tirare fuori le unghie, e di un marito, sopravvissuto a un plotone di esecuzione e ad anni di lavori forzati. Insieme, lottando giorno dopo giorno contro le avversità della vita, riescono a trovare un loro equilibrio, ad avere dei figli, a formare una famiglia. E giorno dopo giorno, l’uno appoggiato all’altra, fanno nascere storie immortali. Storie che tutti abbiamo letto e che sono parte integrante della nostra anima

Pubblicato in Libri da leggere
Domenica, 27 Novembre 2016 16:21

Un Vicario custode di un terribile segreto

Possono due fratelli amarsi senza destare scandalo? Sì, solo se vivono ai margini della società civile. Anzi, lontani dalla società civile. Balzac ne racconta il dramma, vissuto in una Francia post Rivoluzione. Finché i due protagonisti, Joseph e Mélanie, vivono lontani, in un’isola sperduta delle Americhe, non hanno regole, non hanno leggi alle quali obbedire. Sfuggiti per miracolo ai pirati e reintrodotti negli ambienti d’origine, scatta il divieto di amarsi. I loro sentimenti sono puri, talmente intensi da togliere il respiro. Però non possono viverli. La separazione porta a inevitabili conseguenze, a scelte da cui non è più possibile tornare indietro. Il loro amore sarà alla fine possibile? E che ruolo ha in tutto questo il crudele pirata Argow?

Pubblicato in Libri da leggere

Una prigione. Un labirinto in cui, senza un sottilissimo filo di Arianna, si corre il rischio di perdersi. Non solo fisicamente, ma anche e soprattutto mentalmente. Dentro, ci sono assassini occasionali e assassini di professione, briganti e capibanda, semplici ladri e vagabondi, maestri del borseggio e dello scasso. Ciascuno ha la sua storia, torbida e pesante come il risveglio dopo l’ubriachezza, quando i fumi del vino non sono ancora svaniti. Generalmente, i forzati parlano poco del loro passato, non amano raccontarlo e fanno di tutto per dimenticarlo. Il loro passato si riflette nel loro presente

Pubblicato in Libri da leggere

Era bellissima. Aveva gli occhi di intenso verdazzurro dalle sfumature ametista e una presenza mondana e seduttiva così intensa che la principessa di Metternich la definì «una statua di carne». Era anche un agente segreto inviato alla corte francese da Camillo Benso conte di Cavour affinché convincesse “con ogni mezzo” Napoleone a scendere a fianco dei piemontesi per cacciare gli austriaci dall’Italia.  La sua “missione” diede i risultati previsti: le bastò mezz’ora d’amore con l’Imperatore cinquantenne nella stanza azzurra del Castello di Compiègne per riuscire nella “delicata” missione di Stato che le era stata affidata.
Quello che non aveva previsto era la trappola preparata dall’entourage dell’imperatrice per costringerla a lasciare Parigi. Una trappola che la segnò per il resto della sua vita

Pubblicato in Libri da leggere
Domenica, 27 Novembre 2016 16:02

Argow il pirata

Chi è Argow. Un marinaio. Un marinaio ribelle. Proviene dalle Ardenne. Nella sua prima vita si è messo a capo di un manipolo di suoi compari e si è ammutinato. È diventato un pirata. Dalla tolda della Dafne ha messo a ferro e fuoco le rotte tra il Nuovo e Vecchio Continente. Ha ucciso più di duemila uomini. Ha accumulato ricchezze incredibili. Nella sua seconda vita cerca il riscatto sociale. Ma ci può essere un delitto senza un castigo?

Pubblicato in Libri da leggere
Pagina 1 di 2