Seguici su Fb - Rss

Martedì, 11 Luglio 2017 15:46
Speciale estate

Libri da leggere sotto l’ombrellone (al mare o in piscina)

Sono tredici, il numero “perfetto”, le proposte per trascorrere l’estate all’insegna della buona lettura. Tutte le opere sono di autori “grandi firme” della letteratura mondiale

Quattro capolavori della letteratura Romantica dell’800 firmati da Flaubert, Balzac, Puškin e Hugo Quattro capolavori della letteratura Romantica dell’800 firmati da Flaubert, Balzac, Puškin e Hugo

Si comincia con un poker, quattro capolavori della letteratura Romantica dell’800 firmati da Flaubert, Balzac, Puskin e Hugo

Madame Bovary

Considerato il più grande capolavoro dello scrittore francese Gustave Flaubert, descrive Emma Bovary con toni che non lasciano spazio all’immaginazione: è una rappresentazione a tratti cruda e violenta di una donna fuori dall’ordinario. La protagonista rompe gli schemi, non si nasconde dietro la falsa morale e l’ipocrisia che dilaga nella Francia post-napoleonica, ma anzi decide di agire da vera e propria antagonista di se stessa. Non si può definirla una vittima degli eventi: con determinazione agisce e cerca di scappare dalla vita in cui la società del tempo (fatta di matrimoni organizzati) l’ha incatenata. (acquista il libro)

Argow il pirata

Chi è Argow? Un marinaio. Un marinaio ribelle. Nella sua prima vita si è messo a capo di un manipolo di suoi compari e si è ammutinato. È diventato un pirata. Nella sua seconda vita cerca il riscatto sociale. Ma ci può essere un delitto senza un castigo? Non ci sono giustificazioni per i suoi crimini. A nessuno interessa che la sua vera indole sia un’altra. Che è stanco di fuggire. È un malfattore e come tale va giudicato e condannato. “Argow il pirata” è la prima opera in cui  Balzac comincia qui l’introspezione dei caratteri umani, ne traccia un primo affresco. (acquista il libro)

La figlia del Capitano

Unico figlio maschio di un nobile ufficiale a riposo, Piòtr è destinato sin da prima della sua nascita alla carriera militare. Carriera che accetta di buon grado, quasi come una liberazione dall’oppressione del padre. Il quale, ritenendo la Guardia imperiale e Pietroburgo non abbastanza formativi, decide di inviarlo a servizio a Orenburg, nella fortezza di Bielogorsk, agli estremi confini dell’Impero russo, presso un suo vecchio compagno d'armi. Comincia allora un viaggio che rappresenta un percorso di crescita sia fisica, sia personale. E' un capolavoro che descrive con mille particolari l'epoca di Caterina II di Russia, un affresco che permette di scoprire il cuore romantico, a volte triste, della Grande Madre Russia. (acquista il libro)

L’uomo che ride

È un ritratto spietato dell’Inghilterra del ‘700. Con tutte le sue ipocrisie di corte e le ingiustizie di una società che vive la prima grande rivoluzione industriale. Come in tutte le rivoluzioni, i primi a pagare, se non gli unici, sono gli indifesi, gli invisibili, i senza voce. I protagonisti, a loro modo, sono dei ribelli in un mondo in cui la crudeltà è la regola, in cui basta una parola per finire nelle mani del boia o dimenticato in una segreta. Un mondo che tollera il traffico di bambini destinati a essere trastullo di uomini, che fabbrica mostri in larga scala per popolare i caravanserragli delle fiere. (acquista il libro)

E si prosegue con due libri che sembrano romanzi d’avventura, ma sono Storia, la grande storia vissuta dai protagonisti

La Contessa di Castiglione

Per più di due anni fu l'amante pressoché ufficiale dell'imperatore Napoleone III, suscitando invidie, grande scandalo e la furia della moglie di questi, la cattolicissima imperatrice Eugenia. La contessa di Castiglione era bellissima.  Era anche un agente segreto inviato alla corte francese da Camillo Benso conte di Cavour affinché convincesse “con ogni mezzo” Napoleone a scendere a fianco dei piemontesi per cacciare gli austriaci dall’Italia. La sua “missione” diede i risultati previsti: le bastò mezz’ora d’amore con l’Imperatore per riuscire nella “delicata” missione di Stato che le era stata affidata. (acquista il libro)

Giuliano l’Apostata

Chi era Giuliano l’Apostata? Il nipote di Costantino il Grande combatté (contrariamente allo zio schieratosi a favore della religione cristiana) una battaglia campale per riportare in auge gli Dei dell’Olimpo. Tentò di riproporre i miti della Grecia classica e di farli rivivere in un mondo che ormai era cambiato. Contro colui che fu definito l’Anticristo, che pure aveva concesso la libertà di culto, si levò compatta la marea cristiana più oscurantista, che lo osteggiò in ogni modo, sino a decretarne la fine. Così, Giuliano l’Apostata venne cancellato dai libri. Non dalla Storia. (acquista il libro)

In una buona lettura non può mancare lui, il più grande di tutti: Dostoevskij. Visto dalla moglie, il racconto della sua esperienza da deportato, infine il capolavoro assoluto

Mio marito Dostoevskij

Un gioiello. Un libro che va letto sino in fondo, riservato a chi vuole conoscere meglio l’autore di “Delitto e castigo”, de “I fratelli Karamazoff”, di “Umiliati e offesi” e tanti altri capolavori. Tormentato dall’epilessia, oberato di debiti, afflitto dal demone del gioco, con un matrimonio fallito e una miriade di parenti che vivono alle sue spalle, Dostoevskij conosce Anna Grigoriewna. Lei è una timida e modesta stenografa. Sarà l’ancora di salvezza cui lo scrittore si aggrapperà per non affogare. La loro non è una storia comune. (acquista il libro)

Sepolti vivi

Una prigione in Siberia. Un inferno in cui, per sopravvivere, è necessario adattarsi, accettarne le regole. Un labirinto in cui, senza un sottilissimo filo di Arianna, si corre il rischio di perdersi. Non solo fisicamente, ma anche e soprattutto mentalmente. Dentro, ci sono assassini occasionali e assassini di professione, briganti e capibanda, semplici ladri e vagabondi, maestri del borseggio e dello scasso. Ciascuno ha la sua storia, torbida e pesante come il risveglio dopo l’ubriachezza, quando i fumi del vino non sono ancora svaniti.  Molti  muoiono, alcuni impazziscono, pochi sopravvivono. L'ennesimo capolavoro di Fëdor Dostoevskij. (acquista il libro)

Delitto e Castigo

Una nuova e integrale edizione di un capolavoro assoluto. Un’opera che non lascia indifferenti.   Si può uccidere convinti di aver compiuto un’opera meritoria? Si può dividere l’umanità in due categorie: persone “comuni” e persone “speciali”. Si può attribuire a queste ultime il diritto di infrangere le regole? Il delirio di onnipotenza che affligge il protagonista, Raskòlnikoff, lo farà perdere. La coscienza, il rimorso, l’amore riusciranno a salvarlo. Prima però dovrà combattere con i propri mostri. (acquista il libro)

Ed ecco la triologia che racconta la vita del più grande genio di tutti i tempi: Leonardo

La resurrezione degli Dei 1 - Il sabba delle streghe

Chi era veramente Leonardo da Vinci? L’autore del Cenacolo e di mille altri capolavori, o l’Anticristo in persona? L’uomo di fede o l’eretico? Forse di tutto, forse di più. Dipende da come si osserva. Ecco qui il primo volume della triologia «La resurrezione degli Dei-Il sabba delle streghe». Racconta, attraverso gli occhi dei suoi discepoli, l’uomo voluto da Lodovico il Moro perché lo aiuti a realizzare le sue sfrenate ambizioni di politico di livello europeo. Con i suoi molti pregi e gli altrettanti difetti. (acquista il libro)

La resurrezione degli Dei 2 - Al servizio dei Borgia

Da Ludovico il Moro a Cesare Borgia. Dalla caduta degli Sforza all’ascesa del Valentino. È il percorso che Leonardo compie a cavallo del 1500 in un’Italia dilaniata dalle rivalità dei principi e dei re che se ne contendono il territorio. Lui è il testimone imperturbabile di drammi e tragedie che hanno segnato la storia del Belpaese durante il Rinascimento. Non disdegna l'invenzione di nuove armi e neppure di strumenti che i suoi contemporanei non capiscono. Vuole farli volare. Un'eresia. (acquista il libro)

La resurrezione degli Dei 3 – Il segreto di Monna Lisa Gioconda

Ultimo capitolo della trilogia «La resurrezione degli Dei». Naufragata la stella di Cesare Borgia, Leonardo torna a Firenze. I suoi concittadini non lo amano. Si dividono tra chi lo sospetta di stregoneria e chi lo accusa di sodomìa. È solo, consolato dai suoi discepoli. Non tutti. Intanto all'orizzonte appare Michelangelo che lo contesta. La loro rivalità rischia di degenerare in una specie di faida da risolvere con il sangue. Per fortuna conosce Monna Lisa Gioconda, moglie di un commerciante di stoffe e di pelli. È l'ancora alla quale si aggrappa per non naufragare, l'isola sulla quale approdare per non affogare. (acquista il libro)

Infine, per chi vuol farsi un’idea sulle battaglie che una donna, la signora Orlof, ha dovuto combattere per emanciparsi da un marito violento

I coniugi Orlof

“Ogni uomo nasce sotto una stella, e quella stella è il suo destino!” «I coniugi Orlof» racconta la storia di un riscatto e di un naufragio, una storia di emancipazione e di abbruttimento, di liberazione e di oppressione nella Russia del 1800 devastata dal colera. La storia di una donna che tramite il lavoro riesce a emanciparsi da una condizione di schiavitù e quella di un uomo che non riesce a liberarsi dai demoni che lo affliggono e preferisce annegare le sue ossessione nell’acquavite. (acquista il libro)

Buona lettura

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Pubbliredazionali
Sicurezza
Sistemi di allarme professionali, come proteggere la propria casa

Sistemi di allarme professionali, come proteggere la propria casa

In Italia, negli ultimi 10 anni, il numero di furti nelle abitazioni è cresciuto in maniera esponenziale

Pubbliredazionali
Aziende allo specchio
Spedire ovunque e a chiunque

Spedire ovunque e a chiunque

Il Centro MBE 155 di Via Volta a Corsico offre le migliori soluzioni per spedizioni ed imballaggio. Anni di esperienza, professionalità e competenza consentono di gestire praticamente qualsiasi trasporto possibile

Pubbliredazionali
Risparmio sicuro
Una cinghia di distribuzione nuova allunga la vita della tua auto

Una cinghia di distribuzione nuova allunga la vita della tua auto

Tenerla sotto controllo è di vitale importanza per la salute del motore di ogni tipo di autovettura. È lei che ne regola il perfetto funzionamento. L’eccessiva usura o la rottura ha conseguenza sull’intero propulsore! Scopri il nuovo Servizio Renault 5+