Seguici su Fb - Rss

Domenica, 27 Novembre 2016 13:22
Sicurezza - Arrivano i bodyguard virtuali

Violenza contro le donne, le app per difendersi

Secondo i dati Istat, in Italia, il 35% delle donne è stata vittima di una violenza, mentre il 50% dei femminici sono preceduti da stalking. È uno scenario terribile che sembra irrefrenabile. In soccorso alle donne arriva la tecnologia  sotto forma di  applicazioni per smartphone e tablet. Ecco quelle più diffuse…

Le statistiche  parlano chiaro: il 50% dei femminici sono preceduti da stalking Le statistiche parlano chiaro: il 50% dei femminici sono preceduti da stalking

Indipendent Woman - Permette di chiamare velocemente i soccorsi, ma anche ricevere sostegno, informazioni legali, consigli utili e la lista dei centri antiviolenza. Nel momento del pericolo, invia ai contatti un avviso di allarme indicando la propria posizione Gps. Inoltre, registra tutto quanto sta accadendo attorno. Importante è poi la funzione pericolo immediato, che, una volta attivata, oscura lo schermo e registra audio e video. Averla sempre attiva quando si esce di casa o da lavoro? No problem. Indipendent Woman ha una funzione sveglia che ricorda, ogni volta e a una determinata ora, di impostare la sua funzionalità di controllo.

SecurWoman - Realizzata da Arxit,  si propone come un“bodyguard virtuale”. Prevede un abbonamento a 2,99 euro al mese e  include una copertura assicurativa, fornita da Europ Assistance, che risarcisce in caso di assistenza sanitaria, l’intervento di un fabbro per apertura o il ripristino della serratura e il rimborso spese nel caso in cui sia necessario rifare chiavi o documenti. Ha le funzioni:
• Sentinella: una volta attivata questa modalità, basta scuotere lo smartphone per allertare il team di SecurWoman. Un operatore chiamerà entro pochi secondi la persona che ha inviato la richiesta, per accertarsi che vada tutto bene. Il servizio è attivo tutti i giorni 24 ore su 24 e, nel caso in cui l’utente non riceva la chiamata entro 50 secondi, parte automaticamente la chiamata verso il 112.
• Modalità Sport: modalità per le attività all’aria aperta che include anche la funzione “strappa e allerta” che avvisa i soccorsi quando vengono scollegate le cuffie
• Network Segnalazione: che permette di avvisare gli utenti nel raggio di 200 metri in caso di persone sospette.


 
Shaw - Ha una duplice funzione: da un lato chiama il 112 o il 1522 in caso di necessità, dall'altro offre informazioni legali alle donne, un focus sullo stalking e la lista dei centri antiviolenza presenti sul territorio. L’applicazione è gratuita (il nome è un acronimo per "Soroptimist Help Application Woman), trasforma in un attimo lo smartphone in un'efficace contromisura allo stalking, consentendo una chiamata diretta al 112 (in caso di percolo immediato),  o una di aiuto  al 1522. Dalla home page, semplice e immediata, è possibile anche geolocalizzarsi e trovare tutti i contatti dei circa settanta centri antiviolenza accreditati in Italia


Siamo Sicure! - Ha un'interfaccia davvero semplice con soli quattro tasti. Quello rosso attiva allarme sonoro e torcia, l'azzurro fa partire la chiamata d'emergenza, l'arancione invia un sms di richiesta d'aiuto, con la posizione geografica, ai numeri scelti dall'utente, il viola contiene un decalogo di sicurezza con comportamenti e reazioni utili in caso di allarme.  Ideata da Kulta, è patrocinata da Telefono Rosa. Si può scaricare gratuitamente da App Store o da Google Player. Una volta installata non sono richiesti dati personali, perciò l’uso è totalmente anonimo. Quando si apre per la prima volta l’applicazione, viene richiesto l’inserimento di numeri di emergenza e di messaggi di richiesta di aiuto, che verranno salvati per essere inviati in modo semplice e veloce in caso di pericolo.

Stalking Buster - Disponibile su Android e a breve su iOs e Windows Phone, è dotata di un'interfaccia intuitiva, in grado di fornire in un'unica schermata uno strumento semplice e veloce per prevenire episodi di violenza. Permette di fare telefonate e mandare sms d'emergenza. Il pulsante Sos 112 collega al numero unico europeo per le emergenze; quello Sos Stk chiama il numero di emergenza antistalking impostato dall'utente, oppure il 1522 promosso dal dipartimento delle Pari opportunità;  il tasto SOS SMS per l'invio automatico di messaggi al numero di emergenza dell'unita' antistalking con geolocalizzazione della posizione.

SOS Stalking -  È scaricabile gratuitamente da Apple Store per iOs e da Google Play per la piattaforma Android, e permette di geolocalizzarsi, per cercare così i centri anti-violenza più vicini, oltre alle sedi delle forze dell'ordine. È poi possibile accedere tramite la app all'assistenza gratuita di professionisti, avvocati e psicologi, per qualunque tipo di supporto. La app, scaricabile gratuitamente su Google Play per la piattaforma Android e su Apple Store per Apple, consente alla vittima, o a chi si sente minacciato in seguito a intimidazioni o a violenze subite, di accedere alla consulenza gratuita di un team di professionisti (avvocati e psicologi) per un consulto. 

Where ARE U? - Creata dall'Azienda regionale emergenza urgenza (AREU) della Lombardia, permette anch'essa di telefonare al 112 e di inviare la propria posizione, con la possibilità di fare una chiamata muta. Grazie ad appositi pulsanti è possibile segnalare il tipo di soccorso richiesto. È un’applicazione di telesoccorso collegata alle Centrali del Numero Unico di Emergenza (NUE) 112 della Lombardia, che consente di effettuare una chiamata gratuita oltre al contestuale invio della posizione esatta di chi chiama, rilevata attraverso il GPS. Disponibile gratuitamente sugli App store di iOS, Android e Windows Phone, o sul sito www.areu.lombardia.it, previa registrazione, riesce a “dialogare” con il sistema operativo delle centrali pubbliche 112 della Lombardia, consentendo l’individuazione di latitudine e longitudine, quindi l’esatto posizionamento dell’utente, nel caso in cui quest’ultimo non sia in grado di dare indicazioni precise. Con la funzione “silent call”, anche chi si trova in una situazione di pericolo e non riesce a comunicare con l’operatore, potrà essere localizzato in tempo reale ed essere prontamente soccorso.








Letto 487 volte Ultima modifica il Giovedì, 01 Dicembre 2016 19:42

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Tecnologia
New device - I computer indossabili
Tecnologia
Videogame - Lo 'Strumento 'pedagogico'
Tecnologia
Volare nello spazio - L'App gratuita
Tecnologia
New smartphone - Con lenti Carl Zeiss