Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 20 Febbraio 2017 09:17
Operazione antidroga

Smantellato il “drive-in” dello spaccio, 18 pusher in manette In evidenza

Blitz dei carabinieri per smantellare un’organizzazione criminale di trafficanti di droga che operava nelle campagne di Cusago

Dieci marocchini e otto italiani sono finiti in manette Dieci marocchini e otto italiani sono finiti in manette

Dalle prime luci dell’alba, nelle province di Milano, Alessandria, Biella, Pavia, Vercelli, è in corso una vasta operazione condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Milano, impegnati nell’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale del capoluogo lombardo, nei confronti di 18 pusher (10 cittadini marocchini e 8 italiani), facenti parte di un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, attivo nel sud-ovest milanese e in particolare nei campi di Cusago.  La tecnica messa a punto permetteva agli spacciatori di agire sfruttando la copertura offerta dalla fitta vegetazione della zona, mentre i canali di irrigazione venivano utilizzati per spostarsi e raggiungere i clienti ai bordi delle S.P. 114 e 162.
Ulteriori dettagli saranno divulgati nell’ambito della conferenza stampa prevista per le ore 12.00 odierne presso la Sala Stampa del Comando Provinciale Carabinieri

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Operazione antidroga
Pusher nascondeva in casa un piccolo tesoro, frutto dello spaccio

Pusher nascondeva in casa un piccolo tesoro, frutto dello spaccio

I carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato, B.E, un albanese di 33 anni residente in via dei Gelsi al numero 35

Cronaca
L'interrogatorio
Delitto Assiane, parla il Gip: “Il killer deve rimanere in carcere”

Delitto Assiane, parla il Gip: “Il killer deve rimanere in carcere”

Il Giudice per le indagini preliminari ha convalidato il fermo e imposto il carcere a Fabrizio Butà, l’assassino del senegalese ucciso sabato scorso a Corsico 

Cronaca
La fine dell'incubo
Delitto di Corsico, l’assassino confessa e si costituisce ai carabinieri

Delitto di Corsico, l’assassino confessa e si costituisce ai carabinieri

Fabrizio Butà ha confessato di essere il killer Assan Diallo, il senegalese ucciso sabato notte al quartiere Lavagna