Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 20 Dicembre 2017 16:28
Operazione sicureza

Corsico, sigilli a due locali frequentati da malavitosi In evidenza

Si tratta del bar Giulia’s di via della Resistenza e il “Central Park” in via Copernico. Rimarranno chiusi per sette giorni

Nella foto le vertine del Bar Giulia's di via della Resistenza a Corsico Nella foto le vertine del Bar Giulia's di via della Resistenza a Corsico

Non c’è due senza tre, anzi, sei. Questa mattina, i carabinieri di Corsico hanno messo i sigilli a due bar, notificando ai proprietari, di origini cinesi, il decreto di sospensione temporanea della loro attività. I due esercizi pubblici rimarranno chiusi per sette giorni. Sono già sei i locali della città colpiti da identico provvedimento.

Proprietà cinesi

Il bar Central Park in via Copernico, 4 chiuso dai carabinieri

Questa volta tocca al bar Giulia’s di via della Resistenza, 38 (il titolare è Wang Huanle, 36 anni, con precedenti, residente sempre in via della Resistenza al numero 4) e al “Central Park” in via Copernico 4 di proprietà di Hu Xiaoyang, 42 anni, anche lui con precedenti penali, residente al n 1 della stessa strada.

Sicurezza pubblica

Il provvedimento di chiusura è stato sottoscritto dal questore di Milano che ha accolto le proposte di chiusura avanzate dal comando dei carabinieri di Corsico per questioni che riguardano l’ordine e la sicurezza pubblica. Infatti, secondo i militari dell’arma, i due locali pubblici sono “abituali luoghi di ritrovo di soggetti su cui pendono pregiudizi penali”.

A quota cinque

In poche parole i due bar erano frequentati da pregiudicati e piccoli criminali e per questo motivo è stata decisa la loro chiusura. Per il momento per soli sette giorni. In futuro, si vedrà. A settembre, il questore Marcello Cardona aveva fatto mettere i sigilli  al «Maya» di via Vittorio Veneto, poi era toccato alla pizzeria Jasmine, in via Monti 50.  Ancora prima, provvedimenti simili avevano già riguardato il bar Eldorado e, nella vicina Buccinasco, il Bar Lyons, per anni ritenuto l’«ufficio» della cosca Papalia.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Pubblicità

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Lotta alla microcriminalità
Riciclaggio auto rubata e spaccio, gli autori finiscono cella

Riciclaggio auto rubata e spaccio, gli autori finiscono cella

Il primo era a bordo di un veicolo con targa falsa, il secondo stava vendendo cocaina ad alcuni suoi clienti

Cronaca
Giornata nera per l'Arma
Carabiniere di Rozzano arrestato per possesso di sostanze dopanti

Carabiniere di Rozzano arrestato per possesso di sostanze dopanti

Durante la perquisizione dell’abitazione del militare sono state trovate confezioni di nandrolone, un derivato del testosterone

Cronaca
Quando la fantasia non ha limiti
Nasconde la cocaina nel cappottino del cane, arrestato pusher di Cesano

Nasconde la cocaina nel cappottino del cane, arrestato pusher di Cesano

L'uomo, di origini pugliesi, è stato ammanettato assieme a un complice mentre si scambiavano dosi di cocaina e hashish all'interno di un'area cani a Milano