Seguici su Fb - Rss

Martedì, 29 Novembre 2016 09:54
Corsico – Il centro di ascolto

Violenza sulle donne: ricordarla un solo giorno all’anno serve a poco In evidenza

Sono trentaquattro, solo nel 2016, le donne del territorio che si sono rivolte alla Stanza dello Scirocco, il centro antiviolenza del distretto di Corsico, dove chi ha subito o sta subendo violenza riceve un aiuto concreto, informazioni, consulenza legale e psicologica, con la garanzia di segretezza, anonimato e libertà di scelta

La violenza sulle donne è continua, per combatterla serve parlarne tutti i giorni La violenza sulle donne è continua, per combatterla serve parlarne tutti i giorni

I dati sono terribili. Dall’inizio del 2016 in Italia, ci sono stati oltre 30 femminicidi. Nella maggioranza dei casi l’assassino è un familiare o una persona con cui la vittima ha avuto una relazione. Secondo le stime fornite dalle Nazioni Unite, nel 2015, il 35% delle donne nel mondo ha subito una violenza dal proprio partner o da un’altra persona. I casi di cronaca si susseguono. La matrice di questo fenomeno ha radici nella disuguaglianza dei rapporti tra i due sessi. E la stessa Dichiarazione adottata dall'Assemblea Generale Onu parla di violenza contro le donne come di "uno dei meccanismi sociali cruciali per mezzo dei quali le donne sono costrette in una posizione subordinata rispetto agli uomini". Due terzi degli omicidi in ambito familiare sono donne.

Che cosa accade in Italia?

Secondo i dati Istat del giugno 2015, quasi sette milioni di donne hanno subito nel corso della propria vita una violenza fisica o sessuale. Il 31,5% ha tra I 16 e I 60 anni. Solo il 12% di queste donne ha trovato la forza di denunciare la violenza. Sempre secondo l’Istat, supera ormai l’8% la percentuale di crescita dei femminicidi al nord, mentre sarebbe in calo al sud. Per combattere il fenomeno sul campo, fondamentali sono i Centri Antiviolenza. In Lombardia sono 21, tra di loro si trova quello di Corsico.

Le forme di violenza

Quali sono le forme di violenza più frequenti da parte di cosiddetti amici, colleghi, partner, ex partner e parenti?
 
Minacciata di essere colpita fisicamente 12,3%
Colpita con un oggetto o tirato qualcosa 6,1%
Spinta/afferrata/strattonata/storto un braccio/tirato capelli 11,5%
Schiaffeggiata, presa a calci o pugni, morsa 7,3%
Tentato di strangolarla, soffocarla, ustionarla 1,5%
Usato o minacciato di usare una pistola o un coltello 1,7%
Violenza fisica in modo diverso 1,2%
Stupro 3,0%
Tentato stupro 3,5%
Violenza sessuale in modo diverso 0,5%
Costretta a rapporti sessuali con altre persone 0,4%
Rapporti sessuali degradanti o umilianti 1,5%
Rapporti sessuali indesiderati vissuti come violenza 4,7%
Molestie fisiche sessuali 15,6%
Altro 29,2

La violenza sulle donne non deve essere ricordata e celebrata un solo giorno l’anno, ma ogni giorno si deve agire perché alla cultura della violenza si sostituisca l’ascolto, il riconoscimento della dignità e del valore di donne e uomini.

La Stanza dello Scirocco

“Sostenere progetti come la Stanza dello Scirocco – ha dichiarato Clara De Clario, assessore alle Pari opportunità e politiche di genere del Comune di Buccinasco – per le istituzioni è un dovere. Un dovere occuparsi delle donne vittime di abusi. Il Centro va sostenuto e potenziato: ci auguriamo che il Piano di zona decida di stanziare un fondo per far fronte in particolare alle residenze di emergenza per le vittime, per metterle in sicurezza. Ad ogni modo il Comune di Buccinasco ha intenzione di sostenere il progetto anche singolarmente”.

Chi contattare

È quanto chiedono anche le operatrici del Centro di Corsico e i vertici delle associazioni del territorio (CADMI di Milano, Demetra Donne di Trezzano, XXI donna di Corsico, Sibilla Aleramo di Cesano Boscone) e alle amministratrici di Assago (Roberta Katia Vieri), Cesano Boscone (Paola Aris), Trezzano sul Naviglio (Sandra Volpe). La collaborazione fra gli enti e il rispetto del protocollo sottoscritto dai sei Comuni del distretto è certamente la condizione indispensabile per poter assicurare un servizio efficace. Il centro antiviolenza del distretto di Corsico si può contattare al numero verde 800049722. È aperto il lunedì dalle 13 alle 17; il mercoledì e il venerdì dalle 9.30 alle 13.30.
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 








Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La polemica
Risarcimento danni da corruzione, scoppia la polemica

Risarcimento danni da corruzione, scoppia la polemica

La causa civile si è conclusa il 30 ottobre scorso con l’abbandono da parte del Comune del giudizio, in cambio del versamento immediato di una cifra che molti reputano troppo bassa

Politica
Elezioni & dintorni
Il Movimento animalista prova a mettere radici a Corsico

Il Movimento animalista prova a mettere radici a Corsico

Il nuovo soggetto politico sarà presentato sabato mattina alle 10 nella sala La Pianta di via Leopardi

Cronaca
L'indagine
Operazione “Pakistan”: scoperto un traffico di manovalanza

Operazione “Pakistan”: scoperto un traffico di manovalanza

Un’indagine della polizia locale di Corsico ha permesso di individuare una serie di aziende della distribuzione di volantini e della vendita di generi alimentari che sfruttano il lavoro nero