Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 19 Ottobre 2017 15:59
Se ne parla da più di trent'anni

Prolungamento M4, i fatti oltre le polemiche In evidenza

Della metropolitana a Corsico, Cesano e Trezzano si parla da più di trent’anni, forse quaranta. Con soluzioni anche fantasiose

Nell'immagine il rendering della stazione M4 di San Cristoforo Nell'immagine il rendering della stazione M4 di San Cristoforo

Come sempre le polemiche si sprecano. È bastato che il sindaco Errante si sia espresso favorevolmente al progetto del prolungamento della metropolitana M4 in territorio corsichese (toccando Cesano e Trezzano?) che si è scatenato l’inferno. Immediatamente è partita la gara del “l’ho detto prima io”, “noi abbiamo raccolto le firme”, “noi l’avevamo nel programma elettorale del 2015”. Tant’è.

Quasi otto lustri fa

A voler essere pignoli, della metropolitana a Corsico, Cesano e Trezzano si parla da più di trent’anni, forse quaranta. Con soluzioni anche fantasiose. Si era partiti appunto quasi otto lustri fa con il raddoppio della linea Milano-Mortara e la sua trasformazione in linea metropolitana di superficie. Il raddoppio è avvenuto, il progetto si è arenato sui ricorsi e controricorsi di residenti lungo la linea, preoccupati per la loro salute.

Modello Los Angeles

Un’altra idea di cui a lungo si è parlato era una “linea metropolitana leggera” che avrebbe dovuto percorrere tutta la nuova Vigevanese  sino ad Abbiategrasso. Avrebbe dovuto essere sospesa nel mezzo della carreggiata e avere stazioni in prossimità dei ponti che attraversano la provinciale (modello Los Angeles o giù di lì).

Unire le forze

Tra i tanti interventi, il più pacato e basato su fatti concreti appare essere quello di Stefano Iregna, consigliere comunale del M5s di Corsico. Che cosa ha scritto Iregna? Che più che prendersi il merito su questa questione, “è più importante unire le forze per la buona riuscita di un progetto, che permetterà di migliorare la qualità di vita delle migliaia di pendolari che giornalmente si spostano dal  territorio per raggiungere il posto di lavoro”.

Asse Vigevanese

Come si fa a non essere d'accordo? Al momento, sono tre le ipotesi su cui si sta lavorando. La più importante e vantaggiosa per l’intero Corsichese è il prolungamento della metropolitana lungo l’asse della Vigevanese. Nelle scorse settimane,però, l’assessore di Milano Granelli ha definito "problematico" il prolungamento lungo l’asse della Vigevanese” perché considerato un doppione della linea Milano Mortara.

Scarsa conoscenza del territorio

Per Iregna si tratta di un’ affermazione fatta da chi non conosce il territorio. Scrive infatti il consigliere del M5s “chi utilizza questa linea sa benissimo che la S9 non può servire in maniera efficace ed efficiente (anche in termini di riduzione del traffico veicolare insistente sulla Vigevanese) i centri direzionali, i centri commerciali, l’istituto scolastico onnicomprensivo e i quartieri (Lavagna e Tessera) che si snodano lungo questo asse, come invece potrebbe fare una linea metropolitana, sia per frequenza di corse, che per flessibilità del percorso e accessibilità (la stazione della S9 di Cesano Boscone è troppo distante dai centri citati precedentemente e la realizzazione di stazioni intermedie risulta di difficile attuazione).

Un'occasione da non perdere

“Inoltre –   sottolinea Iregna - il prolungamento lungo la Vigevanese potrebbe essere l'occasione per intraprendere una riqualificazione urbanistica dell'area, che ad oggi risulta degradata, e che soprattutto nelle ore serali, è luogo di attività criminali (come la prostituzione).

Quale soluzione?

“La questione politica veramente interessante – rileva l’esponente del M5s - non è quindi chi ne ha parlato per primo ma: quale delle tre soluzioni che lo studio sta analizzando potrebbero portare più benefici (in termini di servizi di mobilità ad oggi mancanti) ai cittadini corsichesi (e ragionando a livello di città metropolitana, anche ai cittadini dei comuni limitrofi)? Quale è più compatibile in termini di sviluppo e riqualificazione delle aree degradate del Corsichese?” Già, quale?  Se ne parla da più di trent’anni.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Vale in tutto il Corsichese
Attualità
L'appuntamento
Un’ultima cena tutta da ridere, per portare il sorriso ai bambini ammalati

Un’ultima cena tutta da ridere, per portare il sorriso ai bambini ammalati

Domenica 22 aprile alle 17 nel Teatro della Sacra Famiglia a Cesano Boscone va in scena uno spettacolo per adulti, giovani e giovanissimi

Attualità
Nuove regole
Dopo lo scandalo Facebook, cambia il concetto di privacy

Dopo lo scandalo Facebook, cambia il concetto di privacy

Se ne è parlato a Trezzano. Sotto la lente di pubblico e relatori è finito il nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati che entrerà in vigore entro il prossimo 25 maggio

Attualità
In ricordo dei militari caduti
Trezzano accoglie un monumento dedicato ai Carabinieri

Trezzano accoglie un monumento dedicato ai Carabinieri

Anche la piazza adiacente la caserma sarà titolata a Salvatore Nuvoletta, carabiniere Medaglia d’oro alla memoria, caduto per mano della camorra