Seguici su Fb - Rss

Venerdì, 09 Giugno 2017 13:21
Il piano

Cattivi odori al quartiere Burgo? Arriva una proposta per risolvere il problema In evidenza

I vertici della Masotina, azienda responsabile delle esalazioni, hanno presentato un piano che potrebbe rendere l’aria più respirabile

Una vista dall'alto della Masotina con una parte dei rifiuti stoccati all'interno dello stabilimento Una vista dall'alto della Masotina con una parte dei rifiuti stoccati all'interno dello stabilimento

Diminuzione dei tempi di stoccaggio, copertura di tutta l’area adibita alla ricezione degli scarti in plastica, isolamento della zona adibita allo stoccaggio dei rifiuti ingombranti con l’installazione di un nebulizzatore. Sono questi i principali interventi previsti dal piano che la società Masotina ha illustrato durante un incontro con l’amministrazione comunale di Corsico, convocato per affrontare i problemi relativi agli odori provenienti dall’insediamento industriale situato al confine con il quartiere Burgo.

Il tavolo

Alla riunione avvenuta pochi giorni fa, erano presenti, oltre ai vertici della Masotina, l’assessore alle politiche ambientali Lucia Lucentini, i tecnici comunali, e i rappresentanti di Città Metropolitana, Arpa Lombardia e Ata. “Abbiamo convocato il tavolo per analizzare il progetto proposto dalla società e finalizzato da una parte a eliminare i problemi riscontrati e dall’altra a individuare una soluzione per la sopravvivenza dell’insediamento industriale” ha sottolineato l’assessore Lucentini. “Si tratta – ha continuato l’assessore – di un’ulteriore tappa che ha come obiettivo la soluzione dei problemi inerenti i disturbi olfattivi provenienti dallo stabilimento ‘Masotina’, impegnato in un’attività importante, oggi più che mai di forte attualità, come quella della gestione dei rifiuti urbani”.

Gli interventi

In cosa consistono gli interventi? Riguardano la gestione, l’impiantistica e logistica, e richiedono degli investimenti da parte dell’azienda. In particolare, il più importante prevede la copertura di tutta l’area adibita alla ricezione delle plastiche, che spesso contengono dei residui alimentari causa di odori. I lavori permetteranno anche di abbattere le emissioni sonore provenienti dal ciclo di lavorazione.  La conclusione dei lavori è prevista per la fine del 2018. L’azienda ha già provveduto a isolare l’area di stoccaggio dei rifiuti ingombranti e installato un nebulizzatore che consente l’abbattimento di eventuali polveri provenienti dai rifiuti.
 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Fine di un'odissea?
Tram 15, in arrivo contributi privati per il prolungamento

Tram 15, in arrivo contributi privati per il prolungamento

Attualmente è in corso la definizione di un accordo con l’ Humanitas per il potenziamento della linea al fine di servire meglio la tratta Milano-Rozzano-Pieve Emanuele

Attualità
"Operazione Smart"
De Corato: “Bodycam e pistole taser anche ai vigili urbani”

De Corato: “Bodycam e pistole taser anche ai vigili urbani”

L’assessore alla sicurezza della Regione Lombardia, lo ha annunciato ieri, alla presentazione di un’operazione congiunta tra carabinieri, guardia di finanza e le polizie locali di Corsico, Buccinasco, Trezzano, Motta e Pieve

Attualità
Viabilità e traffico
Tangenziale, da lunedì nuove chiusure per lavori

Tangenziale, da lunedì nuove chiusure per lavori

Rifacimento della segnaletica o del manto stradale tra i motivi che hanno causato la decisione. Si prevedono problemi al traffico, soprattutto notturno con qualche ricaduta su quello mattutino