Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 30 Maggio 2018 16:52
Violenza sulle donne

Minacciano di uccidere moglie e madre, egiziano e marocchino arrestati dai carabinieri In evidenza

I maltrattamenti nelle due famiglie duravano da mesi. A subirli anche il fratello minore del marocchino, di appena sedici anni

Donne percosse e maltrattate dai pripri mariti o dai propri figli Donne percosse e maltrattate dai pripri mariti o dai propri figli

È riuscita a chiedere aiuto al 112. Quando i carabinieri sono arrivati in via Garibaldi 73, a Corsico, nella casa che i due condividevano, hanno sorpreso il marito, un egiziano di 31 anni, che, dopo aver percosso la moglie, un’italiana 40enne, minacciava di ucciderla.

Guaribile in dieci giorni

L’uomo impugnava un coltellaccio da cucina e lo brandiva verso la donna. I militari lo hanno bloccato e ridotto a più miti consigli facendo scattare attorno ai sui polsi le manette. La sua vittima, si è fatta accompagnare al pronto soccorso del San Carlo, dove i medici le hanno riscontrato contusioni e abrasioni guaribili in dieci giorni.

Violenze continue

Le indagini dei militari hanno permesso di ricostruire un quadro desolante della situazione familiare dei due con la donna che negli ultimi mesi ha subito continue violenza da parte del marito senza che tovasse il coraggio di denunciarlo. Questa mattina non  ce l’ha fatta più e ha chiamato i carabinieri.

Marocchino al bis

Non è l’unico episodio.  Poco dopo, sempre i carabinieri hanno arrestato un marocchino nullafacente e con precedenti penali di appena vent’anni residente in via Diaz al 56. Il giovane è stato sorpreso mentre minacciava di morte la madre. Successive indagini hanno rivelato che i maltrattamenti in famiglia erano una regola cui erano sottoposti sia la madre dell’arrestato, sia il fratello minore di appena sedici anni.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
L'interrogatorio
Delitto Assiane, parla il Gip: “Il killer deve rimanere in carcere”

Delitto Assiane, parla il Gip: “Il killer deve rimanere in carcere”

Il Giudice per le indagini preliminari ha convalidato il fermo e imposto il carcere a Fabrizio Butà, l’assassino del senegalese ucciso sabato scorso a Corsico 

Cronaca
La fine dell'incubo
Delitto di Corsico, l’assassino confessa e si costituisce ai carabinieri

Delitto di Corsico, l’assassino confessa e si costituisce ai carabinieri

Fabrizio Butà ha confessato di essere il killer Assan Diallo, il senegalese ucciso sabato notte al quartiere Lavagna

Cronaca
Svolta nelle indagini
Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Svolta nell’omicidio di Assane Diallo, trovata in uno scantinato di via delle Querce un’arma che potrebbe essere quella usata dall’assassino