Seguici su Fb - Rss

Sabato, 19 Maggio 2018 23:22
La tragedia

Diciassettenne corsichese in coma dopo il tuffo in un canale In evidenza

Sorpreso dalla corrente è stato trascinato sott'acqua finendo per rimanere incastrato in una grata che separa il fiume Adda dal Muzza

Sul posto sono giunti l'elicottero dei vigili del fuoco e i sommozzatori che lo hanno liberato Sul posto sono giunti l'elicottero dei vigili del fuoco e i sommozzatori che lo hanno liberato

È in gravissime condizioni, ricoverato nel reparto di rianimazione S.M., un ragazzo di 17 anni residente a Corsico. Il giovane si trova in terapia intensiva dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. È stato trasportato d’urgenza in quel nosocomio perchè era in arresto cardiaco. I medici disperano di salvarlo.

Con gli amici

Il ragazzo stava trascorrendo la giornata in compagnia di amici sulle rive del canale Muzza a Cassano d’Adda. Si era avventurato in acqua utilizzando, un materassino, proprio a ridosso del bacino della centrale elettrica di Cassano. Sorpreso dalla corrente è stato trascinato sott'acqua finendo per rimanere incastrato in una grata che separa appunto l’Adda dal Muzza. I due fiumi in quel punto scorrono paralleli e sono collegati da scolmatori protetti da paratie metalliche.

Arresto cardiaco

Scattato l'allarme, sul posto sono giunti l'elicottero dei vigili del fuoco e i sommozzatori, che dopo notevoli sforzi lo hanno liberato. Ma il tempo necessario per il salvataggio è stato lungo, forse troppo, e il ragazzo è stato portato, in arresto cardiaco, all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove si trova in rianimazione.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
L'interrogatorio
Delitto Assiane, parla il Gip: “Il killer deve rimanere in carcere”

Delitto Assiane, parla il Gip: “Il killer deve rimanere in carcere”

Il Giudice per le indagini preliminari ha convalidato il fermo e imposto il carcere a Fabrizio Butà, l’assassino del senegalese ucciso sabato scorso a Corsico 

Cronaca
La fine dell'incubo
Delitto di Corsico, l’assassino confessa e si costituisce ai carabinieri

Delitto di Corsico, l’assassino confessa e si costituisce ai carabinieri

Fabrizio Butà ha confessato di essere il killer Assan Diallo, il senegalese ucciso sabato notte al quartiere Lavagna

Cronaca
Svolta nelle indagini
Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Svolta nell’omicidio di Assane Diallo, trovata in uno scantinato di via delle Querce un’arma che potrebbe essere quella usata dall’assassino