Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 14 Marzo 2018 18:07
La decisione

Accoltellamento di Corsico, il Tribunale dei minori affida il figlio della donna ferita a una struttura protetta In evidenza

La scelta dei giudici è arrivata ieri, dopo che lunedì il tribunale ordinario aveva inviato la feritrice agli arresti domiciliari

La scelta dei giudici del tribunale dei minori è arrivata ieri La scelta dei giudici del tribunale dei minori è arrivata ieri

Ha ancora degli strascichi, la vicenda dell’accoltellamento avvenuto domenica poco prima di mezzogiorno a Corsico. Il Tribunale dei minori, infatti, ha disposto il ricovero del figlio della donna rimasta ferita, in una struttura protetta e ha invitato il comune di Corsico a “prendersene carico”, a sostenere le spese del suo mantenimento.

La lite

L’episodio è noto a tutti. Le due donne erano state protagoniste di una lite furibonda sfociata nell'accoltellamento, di una delle due, in un appartamento di piazza Europa 32 a Corsico. La feritrice aveva usato un coltello da cucina per colpire la coinquilina. La donna, ferita all’addome e a una spalla, era stata ricoverata al San Paolo. Le sue condizioni non erano gravi.

La decisione

La scelta dei giudici del tribunale dei minori è arrivata ieri, dopo che lunedì il tribunale ordinario aveva inviato la feritrice agli arresti domiciliari, da scontare nella casa di un suo parente, lontano da quella in cui è avvenuto l’episodio di sangue: il bambino deve essere tutelato e perciò è stato deciso di affidarlo alle cure degli specialisti della struttura protetta.

La nota di "colore"

A margine di questa vicenda, una nota di “colore”. Nella casa di piazza Europa, dopo l’arresto dell’una, il ricovero dell’altra e l’affidamento del figlio ai servizi sociali, erano rimasti incustoditi due cani e due gatti. Sono rimasti da soli sino a oggi pomeriggio, quando la polizia locale ha prelevato tutti e quattro gli animali e ha affidato i gatti all’associazione Tom & Jerry di via Lavoratori, a Buccinasco, mentre ha fatto ricoverare i due cani (Gaia e Bingo) nel canile di Arese, convenzionato con il comune di Corsico.

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Operazione antidroga
Pusher nascondeva in casa un piccolo tesoro, frutto dello spaccio

Pusher nascondeva in casa un piccolo tesoro, frutto dello spaccio

I carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato, B.E, un albanese di 33 anni residente in via dei Gelsi al numero 35

Cronaca
L'interrogatorio
Delitto Assiane, parla il Gip: “Il killer deve rimanere in carcere”

Delitto Assiane, parla il Gip: “Il killer deve rimanere in carcere”

Il Giudice per le indagini preliminari ha convalidato il fermo e imposto il carcere a Fabrizio Butà, l’assassino del senegalese ucciso sabato scorso a Corsico 

Cronaca
La fine dell'incubo
Delitto di Corsico, l’assassino confessa e si costituisce ai carabinieri

Delitto di Corsico, l’assassino confessa e si costituisce ai carabinieri

Fabrizio Butà ha confessato di essere il killer Assan Diallo, il senegalese ucciso sabato notte al quartiere Lavagna