Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 30 Novembre 2016 16:25
Le Pagelle

Le pagelle del Consiglio comunale

Ecco i voti ai politici cesanesi nella seduta del Consiglio comunale del 29 novembre

Il Consiglio comunale di Cesano in seduta Il Consiglio comunale di Cesano in seduta


FABIO ALTITONANTE – Forza Italia – sv - Assente

PAOLA ARIIS – Assessore esterno – sv

NICOLA BERSANI – Pd – sv – Non è un parente del Bersani trombato da Grillo, vero?

LEONARDO BORRELLI – Il futuro in Comune – voto 7 – Fa tenerezza: è un’anima pia tra bucanieri della politica. Il caos non si era ancora calmato quando, con assoluta serenità, ha presentato una mozione con la quale ha chiesto alla giunta di rinnovare tutte le procedure per l’accoglienza dei minori extracomunitari non accompagnati

GIOVANNI BIANCO – Pd – voto 6 – Per come tiene in pugno il consiglio comunale meriterebbe un otto. Autoritario (non autorevole), sempre proto a richiamare tutti all'ordine e al rispetto dei tempi d'intervento. Ogni tanto però esce dal seminato… ed esagera

ELEONORA CARDOGNA – Pd – sv 

STEFANO CELLA – Cesano Cambia – voto 6 – Ha rigettato sulla giunta l’accusa di terrorismo psicologico lanciata, qualche tempo fa, nei confronti dell’opposizione dalla stessa giunta. Poi l’accusa di essere responsabile del demansionamento delle educatrici e del loro impoverimento

SALVATORE GATTUSO – Il futuro in Comune - sv

LAURA GIRELLI - Il futuro in Comune – voto 5,5 – Interviene sulla mozione presentata da Borrelli leggendo un testo scritto e solo per dire che è d’accordo???

ALDO GUASTAFIERRO – Cesano Boscone 2020 – voto 7 – Ha analizzato un aspetto più che serio del problema asilo. Ha detto che si stanno mettendo in contrapposizione i diritti dei bambini e quelli delle maestre. Queste ultime hanno vinto un concorso pubblico per un lavoro pubblico. Invece grazie al meccanismo perverso creato dalla giunta, adesso si trovano a lavorare per un privato

FULVIA ERASMI – Il futuro in Comune - sv

CARMELO INSINSOLA – M5S – voto 5,5 – Avrebbe meritato un 7. Suo, infatti, è l’intervento che rivela come molti dei componenti la giunta siano stati cresciuti dalle stesse maestre che oggi si trasferiscono alla cooperativa, e che molti di loro sarebbero ancora nella cacca fino al colle se quelle non gli avessero cambiato i pannolini. Peccato che poi si scateni in una sceneggiata: sbatte sul tavolo il suo Pc, si alza e se ne va per poi rientrare dopo pochi minuti

GIANFRANCO LODDO - Il futuro in Comune – sv    

SIMONE NEGRI - Il futuro in Comune – voto 6 – Sembra divertirsi molto a stuzzicare Raimondo. Lo accusa di gridare sempre al lupo al lupo e di non rendersi conto che questo atteggiamento ha un esito scontato: non produce risultati. Difende le sue scelte e viene interrotto dalle proteste. Poteva evitare di pronunciare una battuta che non ha fatto rideree nessuno (i dati Auditel ci dicono che il varietà è in crisi…) vista la situazione che le educatrici stanno vivendo

FULVIO PALADINI – Pd – voto 5 – Vero che è del Pd, vero che sostiene la giunta, vero che gli attacchi arrivano da tutte le parti, ma il suo “Prendo atto con favore dell’impegno dell’amministrazione nel…” ha scatenato le proteste. Che cosa ne sa di quello che sta passando per le mente delle educatrici? Si sente un Regan in salsa Pd

PAOLA PIAZZA – Pd – sv

MARCO POZZA – Pd – voto 5 – Il voto è per la caduta di stile. Un suo accenno alla Siberia come luogo di destinazione finale delle educatrici ha scatenato l’inferno. Voleva forse fare dell’ironia, ma perché non chiedere a Dostoevskij o a Solgenicyn che la Siberia l’hanno vissuta sul serio (nei gulag) se è il caso di ironizzare

VINCENZO PRIMERANO – Il futuro in Comune – voto: come Paladini   

FABIO RAIMONDO – Fratelli d’Italia – voto 5,5 – L’insufficienza è solo perché un grande politico o un politico che vuole diventare grande non abbandona mai il campo di battaglia, soprattutto se ritiene che la battaglia che sta combattendo sia giusta

MARA LUCIA RUBICHI – Pd – voto 6 – Il vicesindaco rifà tutta la storia del trasferimento dell’asilo nido alla cooperativa che lo gestirà nei prossimi anni. Tenta di spiegare gli eventuali vantaggi, scodella numeri su numeri, ma non riesce a convincere le maestre che cominciano a protestare

ROSARIA TODARO – Forza Italia – sv – L’assenza di Altitonante la relega sola in un cantuccio dal quale non riesce a uscire

GIUSEPPE URSINO – Assessore esterno – voto 6 – Il voto è di fiducia. Presenta le variazioni al bilancio in maniera confusa e senza apparente ordine tanto che Bianco, ogni tanto lo sollecita. Crediamo possa fare meglio

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
L'attacco
Città metropolitana, scoppia la guerra tra Musella e Sala

Città metropolitana, scoppia la guerra tra Musella e Sala

L’ente sovracomunale è sull'orlo del dissesto e, senza l’approvazione del bilancio, molti dipendenti rischiano il posto di lavoro

Politica
Visto dalla Lista civica
Martina Villa, il volto pulito della politica

Martina Villa, il volto pulito della politica

Da sempre impegnata nell’associazionismo e nello sport a Buccinasco è pronta a difenderne la funzione sociale, contro tutto e tutti

Politica
La nomina
È Fabio Raimondo la new entry nella giunta di Corsico

È Fabio Raimondo la new entry nella giunta di Corsico

Arriva da Cesano Boscone il nuovo assessore alle politiche sociali. Era in predicato di entrare in giunta già la scorsa primavera, dopo l’azzeramento della governance corsichese in seguito alle vicende del caso stocco