Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 15 Giugno 2017 18:32
Tutti i numeri del fenomeno

Accoglienza migranti, due appuntamenti per capirne di più

Il primo incontro, al quale hanno partecipato politici e addetti ai lavori, si è tenuto giovedì sera, il secondo ha per protagonisti gli studenti della classe VªA informatica dell’IIS Falcone-Righi di Corsico e fissato per questa sera alle 21 a Villa Marazzi di Cesano Boscone

Da gennaio ad aprile 2017, secondo quanto ha riferito la vicepresidente di Amnesty Italia,  gli arrivi complessivamente sono stati 294.315 Da gennaio ad aprile 2017, secondo quanto ha riferito la vicepresidente di Amnesty Italia, gli arrivi complessivamente sono stati 294.315

Studenti, politici e addetti ai lavori. Tre attori e il fantasma di migliaia migranti al centro della due giorni che Cesano ha dedicato all’accoglienza dei migranti. Il primo appuntamento, al quale hanno partecipato politici e addetti ai lavori, si è tenuto giovedì sera a Villa Marazzi, il secondo ha per protagonisti gli studenti della classe VªA informatica dell’IIS Falcone-Righi di Corsico e si terrà questa sera, sempre a Villa Marazzi.  
Giovedì sera, il vice presidente di Amnesty International Alba Bonetti, il vicario del Prefetto, Darco Pellos, e il responsabile del centro di accoglienza SPRAR “Il sestante”, hanno snocciolato dati sul fenomeno che spaventa e inquieta più del 70% degli italiani.

I "numeri" dei migranti

I tre ospiti (nella foto qui in alto, un momento della serata) hanno illustrato nel dettaglio la situazione.  Da gennaio ad aprile 2017, secondo quanto ha riferito la vicepresidente di Amnesty Italia, la maggior parte degli arrivi, che complessivamente sono stati 294.315, è composta da Siriani, pari al 29% del totale. Coinvolta anche l’area asiatica, con l’Afghanistan che si colloca al secondo posto con il 14% seguita dalla Nigeria, nell’Africa occidentale, con la stessa percentuale. Segue l’Iraq con il 10%. E ancora, Eritrea, Guinea, Costa d’Avorio, Gambia.

Esposti ai conflitti

“Tenete presente - ha detto Alba Bonetti - che l’86% dei rifugiati è ospitato fuori dall’Europa (in Libano, Ciad, Uganda, Kenya, Iran, Turchia). E che le ragioni del loro allontanamento dalla terra natia e dalla famiglia sono dovute alla crescita dei disastri naturali, triplicati negli ultimi trent’anni, e alla crescita esponenziale del numero di persone esposte a siccità e inondazioni. Inoltre, il 30% della popolazione più povera (che nel 2018 diventerà il 50%) vive in paesi politicamente instabili ed esposti a conflitti. A tutto questo si unisce il limitato accesso alle risorse (terra, cibo e acqua) e ai servizi (salute e istruzione)”. L’esponente di Amnesty ha ricordato che l’accoglienza di chi chiede protezione internazionale (rifugiati, protezione sussidiaria o protezione umanitaria) è un obbligo, previsto fin dalla Dichiarazione universale dei diritti umani, così come dalla Convenzione ONU e dalla Costituzione italiana.

Il progetto degli studenti

Venerdì 16 giugno alle  21, nella biblioteca comunale di Villa Marazzi,  sarà la volta della presentazione di “Migranti: gli albatros del nuovo millennio”, il progetto realizzato dagli studenti della classe VªA informatica dell’IIS Falcone-Righi di Corsico.  Il progetto – promosso grazie a una convenzione sottoscritta tra l’amministrazione comunale cesanese e il Falcone-Righi - non solo ha avuto l’obiettivo di raccontare il fenomeno migratorio, ma ha anche voluto individuare un modo concreto con cui le istituzioni territoriali possono e devono collaborare per favorire la conoscenza e l’integrazione.

Occhio agli stereotipi

Particolarmente significativo è stato il lavoro svolto a diretto contatto con i migranti ospiti del sistema Sprar di Cesano Boscone, con cui si è stabilita una relazione diretta: come spesso succede tra ragazzi, anche tra mille diffidenze, si è infatti cementato un rapporto molto profondo e di rispetto reciproco. Un confronto franco e diretto sul tema “migranti” e di come si vive il fenomeno che ha evidenziato stereotipi che vengono raccontati nel progetto (link: http://testwpmigranti.altervista.org/).

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Dopo il calo delle iscrizioni
Il sindaco lancia l’appello: “Scegliete le scuole di Cesano”

Il sindaco lancia l’appello: “Scegliete le scuole di Cesano”

Simone Negri si trasforma in testimonial e invita i residenti a iscrivere i propri figli negli istituti cesanesi, in cui, negli ultimi anni si è registrato un calo di iscritti

Attualità
La scoperta
Mensa scuola Robbiolo, la commissione rompe le uova (non biologiche)

Mensa scuola Robbiolo, la commissione rompe le uova (non biologiche)

A poche ore dalla pubblicazione dell'articolo di pocketnews.it sulle anomalie rilevate dalla commissione mensa nella struttura di via Indipendenza, la giunta pubblica un comunicato stampa che conferma l'episodio e annuncia un confronto con l'azienda appaltatrice

Attualità
Sanità pubblica
Tutti i segreti della nuova riforma della sanità

Tutti i segreti della nuova riforma della sanità

Le novità introdotte da Regione Lombardia che riguardano i malati cronici spiegate ai residenti di Cesano. Chi vorrà, potrà avvalersi di un “tutor” che lo assisterà con piani terapeutici programmati