Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 09 Marzo 2017 16:27
Blitz dei carabinieri

Finiscono in manette mentre smontano un’auto rubata In evidenza

Gli arrestati sono residenti a Cesano Boscone e Rozzano: tutti sono accusati di ricettazione

L'operazione è stata coordinata dai carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso e di Cesano Boscone L'operazione è stata coordinata dai carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso e di Cesano Boscone


In meno di un’ora avevano smontato un’Audi A3 ricavandone decine di pezzi di ricambio. Un lavoro certosino degno dei migliori meccanici di Formula 1. Stavano per farli sparire quando sono stati sorpresi dai carabinieri e sono finiti a San Vittore. Gli arrestati, in totale sono cinque, 4 italiani e un albanese, tra i 24 e i 42 anni d’età, residenti a Cesano Boscone e Rozzano. Tutti sono accusati di ricettazione. L’intera operazione è stata coordinata dalla Compagnia di Abbiategrasso e di Cesano Boscone.

Stoccaggio di ortofrutta

I militari, da tempo stavano indagando su alcuni furti di auto.  Nei giorni scorsi avevano individuato un magazzino della periferia di Cesano Boscone, generalmente adibito allo stoccaggio di ortofrutta, come possibile nascondiglio per i veicoli. Ieri hanno fatto irruzione nei locali. Al loro interno c’erano 5 uomini, 4 dei quali incensurati, tutti intenti a smontare un’Audi A3, rubata in provincia di Pavia.  I pezzi già smontati erano stati caricati su un furgone, rubato a Settimo Milanese, pronti per essere fatti sparire. I malviventi, sorpresi dall’arrivo dei militari, non hanno fatto in tempo ad abbozzare una seppur minima reazione e sono stati ammanettati.

Figli indecenti

Si è poi scoperto che il capannone è di proprietà del padre di uno degli arrestati, risultato estraneo ai fatti, che lo utilizza come deposito di derrate alimentari, soprattutto prodotti ortofrutticoli. Durante la perquisizione sono stati ritrovati anche 200 grammi di hashish e un bilancino di precisione, nascosti da un secondo figlio del proprietario, un 35enne, denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Gli arrestati sono stati rinchiusi a San Vittore, dove sono a disposizione dei magistrati.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cronaca
Svolta nelle indagini
Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Delitto di Corsico: trovata una pistola, la parola passa agli esperti della balistica

Svolta nell’omicidio di Assane Diallo, trovata in uno scantinato di via delle Querce un’arma che potrebbe essere quella usata dall’assassino

Cronaca
L'agguato
Corsico ripiomba nella paura, sono dieci i colpi di pistola che hanno ucciso Assiane

Corsico ripiomba nella paura, sono dieci i colpi di pistola che hanno ucciso Assiane

Diallo, senegalese, 54 anni, con piccoli precedenti penali risalenti a quattro lustri fa, è stato ucciso in via delle Querce. Lavorava nel settore della sicurezza

Cronaca
Omicidio nella notte
Senegalese assassinato a Corsico, le indagini puntano in più direzioni

Senegalese assassinato a Corsico, le indagini puntano in più direzioni

Criminalità o razzismo? Tocca agli investigatori dipanare l'intricata matassa che al momento avvolge l'agguato di questa notte