Seguici su Fb - Rss

Lunedì, 24 Luglio 2017 18:38
La polemica

Scoppia la guerra dei post su Facebook In evidenza

Scambio di accuse tra il vicesindaco di Buccinasco David Arboit e il consigliere del M5s Alberto Schiavone

Il vicesindaco di Buccinasco David Arboit, durante una seduta del Consiglio comunale Il vicesindaco di Buccinasco David Arboit, durante una seduta del Consiglio comunale

Commenti al vetriolo. Offese. Lancio di accuse. Ormai la piazza mediatica di Buccinasco non conosce limiti. Basta una scintilla a scatenarla. E sono botte da orbi. L’incendio, questa volta è partito da un post pubblicato su “sei di Buccinasco se…  da tal Lele Biondi. Sotto la foto di una ragazzo sdraiato sull’erba, la scritta: "Buongiorno Buccinasco Ore 7,30 via degli Alpini ang via Garibaldi, vicino alla fermata del bus... i parchi iniziano a diventare dormitori". In pochi minuti, il post ha raccolto un centinaio di like e commenti. Alcuni hanno stigmatizzato la volontà della nuova amministrazione di accogliere dei migranti, altri si sono rivelati razzisti, altri ancora erano preoccupati per le condizioni di salute del ragazzo riverso sull’erba.

Ecco il post che ha scatenato la guerra

L'attacco

A sparare le prime bordate ci ha pensato il vicesindaco Pd David Arboit che sul suo profilo ha scritto: "RAZZISTI IGNORANTI A BUCCINASCO Su facebook puoi scrivere tutto quello che ti passa per la testa e se sei un’ignorante si vede subito. Il ragazzo a terra nell’immagine è stato male e si è sdraiato a terra in attesa dell’ambulanza. L’ignorante che commenta su facebook, invece, lo trasforma in un profugo che dorme all’aperto perché il Comune vuole fare accoglienza. L’ignorante è razzista e il razzista è ignorante, ma ogni volta che inizia a parlare il razzista ignorante dice “io non sono razzista ma...”.

La controffensiva

Gli ha risposto Alberto Schiavone del M5s: “Vorrei informare l'ignoto Vice Sindaco che l'ignorante, tutt'altro che razzista, che ha scattato la foto è proprio colui che ha chiamato l'ambulanza. E che segnalando il problema via Facebook ha aperto un dibattito sul quale possono partecipare tutti in questo gruppo, anche lui se vuole, sul problema della reale accoglienza ricevono queste persone. Magari se invece di giudicare i suoi concittadini provasse ad ascoltarli (leggerli) forse imparerebbe a conoscerli, visto che è chiamato a governarli. Comunque lo tranquillizzo, la persona in questione nn aveva nulla di grave”.

Uno spettacolo

Tutto finito? Nemmeno per sogno. Su queste due posizioni, si sono formati due schieramenti che se le sono date di santa ragione. A parole, naturalmente. Razzisti è l’aggettivo più utilizzato, zecche anche, come cialtroni. Disinformati è quello più educato. Tutti i commenti avevano un unico comune denominatore: l'offesa per l'altro, per quello considerato un "nemico". Arboit s’è preso del pantofolaio che non vede bene, Schiavone dell’ignorante. Un bello spettacolo, insomma. Nel pomeriggio è sceso in campo l’ufficio stampa del Comune con un comunicato che ha tirato in ballo il consigliere di Forza Italia Luigi Iocca colpevole di aver accusato il sindaco “per la scelta irresponsabile e disumana di accogliere queste persone sul nostro territorio senza poter garantire loro preliminarmente vitto e alloggio”. “Tutto falso. Tutto strumentale” riporta il comunicato. “Tanta, troppa propaganda becera e razzista che sfocia in un procurato allarme sociale assolutamente ingiustificabile.

Strumentalizzazioni da parte di chi?

Per tutta la giornata a Buccinasco e sui social non s’è parlato d’altro. Non poteva mancare il commento del sindaco: “Condanniamo in modo netto il gesto di pubblicare su Facebook l’immagine del ragazzo, identificato in modo assolutamente arbitrario come profugo. Condanniamo il gesto e chi si è prestato a diffonderlo, gli amministratori del gruppo Sei di Buccinasco se… facilmente riconducibile al consigliere Alberto Schiavone non avrebbero dovuto permetterlo. Ancora peggio il comportamento del consigliere Luigi Iocca che con le sue parole contribuisce solo a diffondere falsità e allarmismo ingiustificato. Lancio quindi un appello a tutti i cittadini e a tutte le forze politiche: basta con le strumentalizzazioni, restiamo umani!”
Ma cosa c’è di umano nel comportamento di tutti, ma proprio tutti, i protagonisti di questa commedia?  

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La raccolta di firme
Rozzano, settecentosettanta no contro la chiusura del teatro Fellini

Rozzano, settecentosettanta no contro la chiusura del teatro Fellini

Tante sono le firme raccolta per impedire che cali il sipario e la struttura venga dismessa. La vicenda approda in Tv con un servizio speciale di Rai 3

Attualità
Scattata l'allerta
Smog: Milano blocca il traffico, nel Sud ovest si circola

Smog: Milano blocca il traffico, nel Sud ovest si circola

I comuni, anche quelli che hanno sottoscritto il protocollo sulla circolazione, non hanno aderito alla richiesta

Attualità
Lo scontro
Dipendenti comunali, siamo al muro contro muro

Dipendenti comunali, siamo al muro contro muro

In una nota diffusa ieri, i rappresentanti sindacali hanno rigettato al mittente i contenuti della lettera aperta del sindaco di Trezzano e posto una serie di domande