Seguici su Fb - Rss

Giovedì, 13 Luglio 2017 14:14
Promossi e bocciati

Le pagelle del primo consiglio comunale dell’era Pruiti

Promossi e bocciati, sufficienti e insufficienti, i voti di assessori e consiglieri presenti alla prima assemblea cittadina

Nella foto il neo-sindaco Pruiti, l'assessore Guastamacchia e Claudia Bianchi Nella foto il neo-sindaco Pruiti, l'assessore Guastamacchia e Claudia Bianchi

David Arboit (Pd) – 6 – Avrebbe meritato di più ma, per tutta la serata, mentre i suoi colleghi parlavano, ha “giocato” con il telefonino. Poi al momento di parlare ha letto l’articolo 54 della Costituzione : “Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge”. Speriamo sia di buon auspicio

Claudia Bianchi (Pd) – 6,5 – Ha iniziato il Consiglio vestendo i panni di presidente con piglio deciso. Poi ha dovuto cedere la poltrona a Martina Villa e si è ritirata di buon ordine al suo posto

Valeria Bombino (Noi Buccinasco) – 6 – Nominata capogruppo, ha rifatto la storia della lista che le ha permesso di approdare in consiglio. L’applauso dei suoi fan ha superato d’intensità quello riservato a Pruiti

Grazia Campese (Pd) – 6,5 – Emozionata  

Matteo Carbonera(Pd)  – 6 – Il capogruppo del partito democratico ha ricordato lo slogan “nessuno escluso”. Speriamo che non rimanga uno slogan

Mario Ciccarelli (Noi Buccinasco) – 7  per la perseveranza – Anche lui, come Grazia Campese era emozionato. Già assessore della giunta Maiorano era stato sostituito. Ci ha riprovato ed è, citando Vasco Rossi, “ancora qua”  

Cesare Di Lieto (Pd) – 7 –  E' stato il primo consigliere di maggioranza che si è alzato dal suo scranno ed è andato a salutare, uno per uno, tutti i membri dell’opposizione  

Emilio Guastamacchia  – 6 – Sembra un pesce fuori dall’acqua. Ha detto: “Non sono di Buccinasco, non ho partecipato alla campagna elettorale…” eppure di lui ne parlano un gran bene

Manuel Imberti (Lega) – 6 – Un altro dei volti nuovi e giovani della politica buccinaschina. Va valutato nel tempo

Luigi Iocca (Fi) – 6 – Nominato capogruppo di Forza Italia sembra ancora troppo impulsivo per reggere il ruolo

Giulia Lauciello (Noi Buccinasco) – 6 – Il più bel sorriso del nuovo consiglio. Speriamo che dietro il sorriso ci sia anche sostanza

Nicolò Licata (Fi) – 6,5 – A inizio serata, la sua faccia è il ritratto della delusione. Poi ha uno scatto d’orgoglio e rivendica la sua lunga militanza nella lotta contro le mafie

Simone Mercuri (Pd) – 6 –  A 26 anni è al secondo mandato. Poteva aspirare a qualcosa in più della vicepresidenza del consiglio

Rosa Palone (Pd) – 7 – Nella sua casella di appartenenza politica si scrive Pd ma si legge Pruiti. Lei però fa e farà di tutto per ritagliarsi la propria autonomia (almeno ce lo auguriamo)

Stefano Parmesani (Pd) – 6,5 – Tra le tante facce giovani, sembra un “old english man”

Luisa Pezzenati (Pd) – Assente

Rino Pruiti (Noi Buccinasco) – 7 – Gongola con la fascia tricolore a tracolla. E lo credo bene. Ha fatto il pieno per la sua lista: lui sindaco, Martina Villa, presidente del consiglio, Ciccarelli assessore, Palone testa di ponte nel Pd

Paola Sturdà (Pd)  – 7 – Anche lei, come Mercuri, è andata a conoscere e a farsi conoscere dai membri dell’opposizione. In più ha portato loro delle caramelle (troppo poco per consolarli)

Caterina Romanello (Buccirinasco)  – 6 – Farà opposizione seria, oculata, intransigente (così ha detto)

Aldo Scialino (Fi) – 6,5 – Ha spiegato che la scheda bianca nei confronti di Martina Villa, non compresa da buona parte del pubblico, non è stato un atto di sfiducia, ma, non conoscendone il valore, l’opposizione si riserva di valutarla cammin facendo

Alberto Schiavone (M5s)  – 7 – Buono il distinguo tra “opposizione” e “minoranza”. Le minoranze spesso subiscono i soprusi delle maggioranze, le opposizioni garantiscono la democrazia

Martina Villa (Noi Buccinasco) – 7 – Sembra una predestinata. Se non si brucia o se non si stanca dei tempi troppo lunghi della politica, ne vedremo delle belle

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Visto dalla Lista civica
Politica
La nomina
È Fabio Raimondo la new entry nella giunta di Corsico

È Fabio Raimondo la new entry nella giunta di Corsico

Arriva da Cesano Boscone il nuovo assessore alle politiche sociali. Era in predicato di entrare in giunta già la scorsa primavera, dopo l’azzeramento della governance corsichese in seguito alle vicende del caso stocco  

Politica
Il debutto
Rozzano, un assessore e tre consiglieri aderiscono ad Articolo Uno

Rozzano, un assessore e tre consiglieri aderiscono ad Articolo Uno

La nuova formazione guarda con molto interesse al nuovo soggetto politico che fa capo a livello nazionale a Bersani e D’Alema e che ha come leader in pectore l’ex sindaco di Milano Pisapia

Politica
L'interrogazione
Cirulli finisce nel mirino di Forza Italia

Cirulli finisce nel mirino di Forza Italia

Il presidente del Consiglio comunale di Corsico al centro di un’interrogazione presentata da una consigliera azzurra che gli contesta l’interpretazione di “ruolo e funzioni”