Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 19 Aprile 2017 10:25
Amministrative 2017

I Verdi di Buccinasco rinunciano alle elezioni In evidenza

Gli ambientalisti hanno deciso: non parteciperanno alle amministrative del prossimo giugno. Lo hanno reso pubblico tramite un comunicato diffuso questa mattina da Antonio Luisi, portavoce del movimento

Nell'immagine di repertorio una manifestazione sostenuta dai Verdi Nell'immagine di repertorio una manifestazione sostenuta dai Verdi

Il motivo? Più di uno. Innanzitutto la rinuncia è arrivata dopo aver verificato “l'impossibilità a livello comunale di riformare una coalizione di Centro Sinistra con un unico candidato sindaco che la rappresentasse. In secondo luogo, la “presa d’atto della mancanza di condizioni per presentarsi con una propria lista locale”. Secondo i Verdi, il programma inizialmente concordato dalla coalizione di centrosinistra che ha sostenuto il sindaco uscente (formata da Pd, Lista Civica per Buccinasco, Lista Uniti per i Beni Comuni [Verdi + Rifondazione], Idv e da Udc) sarebbe stato sostanzialmente rispettato, anche se “nel corso del mandato sono sorte alcune divergenze su tematiche extra programma (Referendum: per Acqua pubblica, contro le Trivellazioni dissennate, Sociali del lavoro, sulla controriforma della Costituzione ecc ).

Il fallimento delle trattative

Ciò che li ha lasciati maggiormente perplessi è stato il fallimento delle trattative avvenute nei mesi scorsi tra i referenti delle forze politiche dell’attuale maggioranza, per valutare e decidere come presentarsi alla nuova scadenza elettorale locale. Ognuno ha deciso di percorrere una strada diversa. Così Pd e Lista civica Per Buccinasco hanno preferito indire le primarie per la scelta del candidato sindaco, alle quali Rifondazione e Verdi non hanno partecipato.  Idv ha comunicato da subito che non avrebbero partecipato alla tornata elettorale, Udc di fatto da alcuni mesi era uscita dalla maggioranza.

No al caos

Un vero caos. Così, scrivono i Verdi, Pd ed ex Lista "Per Buccinasco" hanno candidato Rino Pruiti, la neo formazione "BUCCINASCO Beni Comuni Sinistra e Costituzione" ha indicato Carlo Benedetti. Si dovranno confrontare con il candidato del M5S, Alberto Schiavone e quello del centro destra Nicolò Licata. In attesa di altri possibili candidati. Vista quindi “la caotica situazione che persiste in tutte le formazioni politiche a livello nazionale e locale”, hanno deciso di non partecipare a questa tornata elettorale e in caso di ballottaggio si riservano di indicare ai propri iscritti l'eventuale candidato sindaco da sostenere.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Cambio di casacca
Corsico, grandi manovre in Consiglio: Gilardi passa dalla Lega a Fratelli d’Italia

Corsico, grandi manovre in Consiglio: Gilardi passa dalla Lega a Fratelli d’Italia

Dopo essere transitato dal gruppo misto il professionista approda nel partito di Giorgia Meloni e dell’assessore Fabio Raimondo

Politica
La polemica
Buccinasco: da capitale della ‘ndrangheta a capitale del ridicolo?

Buccinasco: da capitale della ‘ndrangheta a capitale del ridicolo?

Si discute questa sera una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco che ha scatenato sui social una specie di guerra tra opposte fazioni con minacce, offese, delegittimazioni

Politica
Sliding doors
Nuovo scossone in Forza Italia, Caffi abbandona il gruppo consiliare

Nuovo scossone in Forza Italia, Caffi abbandona il gruppo consiliare

Mentre il partito è lacerato, Musella avrebbe “premiato” il coordinatore cittadino Mei con la nomina a consigliere delegato della municipalizzata che si occupa della farmacia comunale di Assago