Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 15 Marzo 2017 12:46
Viva la legalità

Buccinasco rende omaggio alle vittime innocenti delle mafie In evidenza

Sono caduti sotto i colpi della criminalità organizzata, che per raggiungere i propri obiettivi non lesina uccidere. Sono novecento e i loro nomi saranno pronunciati affinché vengano ricordati. L’appuntamento è per martedì 21 marzo alle ore 18.30 nella biblioteca della  Cascina Fagnana

Sui muri di vari edifici pubblici di Buccinasco saranno esposti pannelli con tutti i nomi delle vittime Sui muri di vari edifici pubblici di Buccinasco saranno esposti pannelli con tutti i nomi delle vittime


Martedì 21 marzo si celebra la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Buccinasco rende omaggio a tutti coloro che hanno sacrificato la propria vita nella battaglia contro la criminalità organizzata. Semplici cittadini, studenti, amministratori,  rappresentanti delle forze dell’ordine, delle parrocchie e delle associazioni si alterneranno nella lettura dei 900 nomi di chi ingiustamente è stato ucciso dalle mafie.L’appuntamento è alle ore 18.30 in biblioteca presso la Cascina Fagnana in via Fagnana 6. L’iniziativa è aperta davvero a tutti. Chi vuole e desidera leggere I nomi dal lungo elenco di caduti, può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro domenica 19 marzo. Al termine della manifestazione seguirà un aperitivo con prodotti coltivati su terre confiscate alle mafie.

Le biografie di chi è stato ucciso

Intanto sin dal 16 marzo sui muri di vari edifici pubblici saranno esposti pannelli con tutti i nomi delle vittime: di alcune si potrà approfondire la storia semplicemente avvicinando il proprio smartphone (qrcode). L’iniziativa titolata “WikiAmiamo – piste biografiche in città”, è stata realizzata in collaborazione con la biblioteca. Gli edifici in cui saranno esposti sono: il Municipio e la Sala consiliare, la Caserma dei Carabinieri (nella sala d’attesa), le tre parrocchie (Sant’Adele, Maria Madre della Chiesa, Romano Banco), la biblioteca comunale, la Cascina Robbiolo, la Casa dell’Acqua, tre immobili confiscati alla criminalità organizzata (il Centro culturale Bramante, la sede della Croce Rossa, la villa di via Nearco), le fermate degli autobus (in piazza San Biagio). I pannelli rimarrano affissi sino al 16 aprile.

Il tour di Mafianopoli

Sia di mattina che di pomeriggio del 21 marzo la biblioteca organizzerà “Mafianopoli” un tour in città proprio per scoprire la biografia di alcuni personaggi e conoscere la storia dei beni confiscati alle mafie in città. In mattinata è prevista una passeggiata con gli studenti del Liceo G. B. Vico di Corsico, di pomeriggio, dalle ore 14, il tour sarà aperto a tutti (per info e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; tel. 02488884514).

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
La mostra
Quando il riciclo diventa arte

Quando il riciclo diventa arte

Si terrà sino al 26 novembre nella Sala Expo di via Vittorio Veneto a Trezzano, la mostra di Giorgia Distefano, artista che per le proprie creazioni utilizza materiali da buttare

Attualità
Associazionismo allo specchio
Quattro mura per costruire la “casa delle opportunità”

Quattro mura per costruire la “casa delle opportunità”

Mercan-ti-@amo è un’associazione no-profit indipendente di Buccinasco che organizza anche laboratori didattico-educativi aperti a persone di tutte le età

Attualità
L'intervista
Emergenza anziani: l’assistenza non deve essere un optional

Emergenza anziani: l’assistenza non deve essere un optional

Parla Francesco Magisano, presidente dell’Onlus Pontirolo: “Dovremmo puntare su luoghi di relazione umane e no su posti dove si va a morire. Luoghi in cui la relazione con i parenti è determinante per garantire servizi di qualità”