Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 21 Marzo 2018 10:09
L'appuntamento

Caccia grossa alle uova di Pasqua, una tradizione che diverte grandi e piccini

Si chiama Easter Egg Hunt: sabato 24 marzo, a Cesano Boscone, parte una caccia alle uova che si tiene all’aria aperta ed è dedicata a tutta la famiglia. L’appuntamento è per le 15 in via Monegherio 6

I bambini aspettano con gioia la Pasqua per poter cercare nell'erba le uova del coniglietto pasquale I bambini aspettano con gioia la Pasqua per poter cercare nell'erba le uova del coniglietto pasquale

È una specie di caccia al tesoro. Invece di individuare dove sono nascoste monete e affini, si dovranno cercare le uova di Pasqua nascoste da un impertinente coniglietto pasquale. Si tratta di una tradizione antichissima, la cui origine è contesa tra i popoli germanici e anglosassoni, che grazie al Centro linguistico KeS, è giunta fino a noi nella sua veste più giocosa.

L'appuntamento

Infatti, la caccia alle uova si tiene all’aria aperta ed è dedicata a tutta la famiglia. Porta i partecipanti a passeggio tra le vie del centro storico di Cesano Boscone, ed è organizzata con la collaborazione dei commercianti i cui negozi si affacciano sul percorso, e il patrocinio del Comune di Cesano Boscone. L’appuntamento è per sabato 24 marzo, alle 15 in via Monegherio 6, a Cesano Boscone. Finita la caccia, sarà possibile fare rientro alla sede di KeS, in via Monegherio, per fare merenda con cioccolato e colomba in attesa che venga estratto l’uovo fortunato, vincitore di un premio esclusivo!

Il coniglio sacro

L’iniziativa, come scritto, coinvolge tutta la famiglia ed è gratuita previa prenotazione. Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure 345 788 6474. Perché il coniglietto di Pasqua nasconde le uova? In effetti, l’associazione è strana ma ha il suo perché: sembra che il coniglio fosse l’animale sacro della dea anglosassone Ostara (o Eàstre, nome da cui deriverà poi Easter).  Il primo ad associare il coniglio alla Pasqua fu un monaco, Venerable Bede, che nel suo testo del 725 The Reckoning of Time, racconta di come Ostara arrivò tardi (come la primavera è solita fare) a cercare di salvare un uccellino dal freddo. Lei lo scaldò e lo trasformò in un coniglio, che avrebbe poi creato uova colorate da regalare ai bambini.

La Primavera è vicina

Ancora oggi in Germania, Inghilterra e nei paesi di religione protestante i bambini aspettano con gioia la Pasqua per poter cercare nell'erba le uova del coniglietto pasquale. Qualunque sia l’origine di questo misterioso personaggio, la sua freschezza e tenerezza  ricordano che la primavera è vicina e che la dolcezza della stagione ben si accompagna a… quella del cioccolato! Per chi vuole sapene di più:
https://theconversation.com/the-very-strange-history-of-the-easter-bunny-56690  e https://globalnews.ca/news/3375175/the-bizarre-and-conflicting-origins-of-the-easter-bunny/

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Cultura
Lo spettacolo evento
Il re degli illusionisti apre la sua reggia ad Assago

Il re degli illusionisti apre la sua reggia ad Assago

Noto come il David Copperfield europeo, Gaetano Triggiano è uno dei più grandi illusionisti a livello mondiale. Sarà al Teatro della Luna dal 10 al 17 aprile

Cultura
L'appuntamento
“Pi Amuri”: in scena solo donne antimafia

“Pi Amuri”: in scena solo donne antimafia

Lo spettacolo vincitore della borsa teatrale Anna Pancirolli 2016, andrà in scena sabato 24 marzo  alle  21  al Teatro di via Verdi a Corsico

Cultura
La celebrazione
Il mondo si colora di verde per il Saint Patrick’s Day

Il mondo si colora di verde per il Saint Patrick’s Day

Il 17 Marzo si celebra San Patrizio, gli eventi e le occasioni per festeggiare sono molte ma… chi era San Patrizio e come viene ricordato?