Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 28 Febbraio 2018 12:01
La raccolta di firme

In 200 firmano la petizione: “Miglioriamo l’illuminazione di Buccinasco”

Nonostante i lavori di adeguamento, in alcuni casi, la scarsa illuminazione in prossimità di alcuni passaggi pedonali, non permetterebbe di individuare, di notte, eventuali pedoni che attraversano la strada

Nella foto di repertorio, serie di pali della luce in una strada di periferia Nella foto di repertorio, serie di pali della luce in una strada di periferia

Le firme hanno raggiunto quota 200 e continuano a crescere. Sono il corollario di una petizione con la quale si chiede il miglioramento dell’illuminazione pubblica di Buccinasco, che il Movimento 5 stelle della città sta per depositare all’Ufficio protocollo del comune.

Sicurezza e non solo

Che alcune strade della città siano scarsamente illuminate, è sotto gli occhi di tutti. Che il Comune stia eseguendo dei lavori per adeguare le vecchie fonti di illuminazione con delle nuove, anche. Il problema è che anche dove gli interventi sono stai eseguiti, o almeno in alcune zone, dopo una certa ora regna il buio.  È una questione di sicurezza e non solo.

Scelte obbligate

Le richieste della petizione fanno riferimento alle norme entrate in vigore da qualche mese, norme che contengono le indicazioni per la scelta del Led, dei gruppi ottici, della tipologia di progettazione degli impianti. Si tratta di scelte obbligate, che, se applicate, dovrebbero garantire benefici in ambito ambientale, in efficienza e in ambito economico. Il comune di Buccinasco è proprietario degli impianti, se dovesse adeguarli alle nuove norme seguendole letteralmente dovrebbe spendere un patrimonio. Ha affidato la manutenzione a un’azienda specializzata, Citelum, mediante un appalto, durante la gestione dell’ex sindaco Maiorano. I lavori di adeguamento sono iniziati subito dopo. C’è un però. Secondo le segnalazioni di alcuni residenti, l’illuminazione, in alcune vie, non è affatto migliorata.

Misurare la luce

Una segnalazione tira l’altra, così militanti del Movimento 5 stelle sono andati in giro per le strade di Buccinasco armati di un luxmetro, uno strumento che misura “l’illuminamento” di una specifica fonte su uno specifico oggetto, a verificare lo stato dell’arte dei lavori. Il rilevamento è avvenuto in via degli Alpini, dove ci sono ancora delle vecchie lampade, e nelle zone dove ci sono pali forniti di Led. Il risultato è sorprendente: la quantità di luce fornita dalle lampade Led risulta la metà di quella  dei vecchi impianti. “La rilevazione – giurano i rappresentanti del movimento – è stata eseguita con la collaborazione di un illuminotecnico qualificato che ha potuto constatare lo stato degli impianti”.

Pali troppo alti?

In alcuni casi, la scarsa illuminazione in prossimità di alcuni passaggi pedonali, non permetterebbe di individuare, di notte, eventuali pedoni che attraversano la strada. Il problema, o almeno uno dei problemi, dovrebbe essere nell’altezza dei pali e nella larghezza della carreggiata. In quelli troppo alti (alcuni superano i 12 metri, altri sono alti “solo” 10 metri) le lampade Led non riescono a illuminare come dovrebbero. La stessa cosa si verifica nelle strade con carreggiate più larghe.

Esigenze di sicurezza

“Abbiamo messo in evidenza – sostiene Alberto Schiavone, consigliere comunale M5s – criticità in merito alle sostituzioni in via dei Lavoratori, in via Rovido e via degli Alpini. Se le modifiche non vengono eseguite a regola d’arte e seguendo precisi calcoli illuminotecnici eseguiti da un tecnico specializzato, difficilmente si riesce a raggiungere gli obiettivi ambientali ed economici previsti e altrettanto difficilmente si soddisfano le esigenze di sicurezza così sentite dalla nostra popolazione.”

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
L'iniziativa
Lasabrial incontra i suoi fan all’Auchan di Cesano Boscone

Lasabrial incontra i suoi fan all’Auchan di Cesano Boscone

L’appuntamento con la giovane youtuber è per domenica 24 giugno quando parlerà e si farà fotografare dal vivo con i suoi follower

Attualità
La denuncia
La Festa della birra fa ubriacare la Cascina Grande

La Festa della birra fa ubriacare la Cascina Grande

A denunciare, con video e foto postati sui social, le carenze dell’organizzazione, l’ex consigliere comunale del M5s Simone D’Agnelli e Francesco Belluscio, membro del consiglio direttivo della Confcommercio

Attualità
La festa
L’arcivescovo ordina 29 nuovi sacerdoti, uno è di Buccinasco

L’arcivescovo ordina 29 nuovi sacerdoti, uno è di Buccinasco

Il suo nome è Simone Teseo, 29 anni, laureato in design, destinato alla parrocchia di Pero- Cerchiate