Seguici su Fb - Rss

Sabato, 09 Giugno 2018 16:15
Formazione professionale

Trovare lavoro con il vento (e Le Vele) in poppa

La Fondazione, già attiva a Pavia e a Garlasco, ha da pochi mesi aperto una terza sede nel sud ovest milanese per continuare la sua missione: dare professionalità a coloro che cercano un’occupazione

La Fondazione si rivolge ai giovani che, non avendo terminato il normale corso di studi, devono avere comunque una preparazione utile per il loro ingresso nel mondo del lavoro La Fondazione si rivolge ai giovani che, non avendo terminato il normale corso di studi, devono avere comunque una preparazione utile per il loro ingresso nel mondo del lavoro

Da circa nove mesi, Trezzano ha un nuovo punto di riferimento nella formazione professionale. È la Fondazione Le Vele che, dopo quelle di Pavia e Garlasco, ha aperto una sede in via Leonardo da Vinci, al 43. Oltre ad essere senza scopo di lucro, Le Vele è infatti un ente accreditato per la formazione e il lavoro in Regione Lombardia. Opera in particolar modo sul sociale, come i servizi alla persona e le famiglie, sulla formazione scolastica e aziendale e sulla promozione del territorio.

A chi si rivolge?

Principalmente si rivolge ai giovani che, non avendo terminato il normale corso di studi, devono avere comunque una preparazione utile per il loro ingresso nel mondo del lavoro, e per gli adulti che per vari motivi hanno perso il posto e che devono essere ricollocati.

Esempio della Milano che lavora

Il presidente è il suo fondatore: Nadir Tedeschi. Il suo è un nome molto conosciuto da queste parti. Già dirigente della Olivetti, dal 1976 al 1987 è stato deputato della Democrazia Cristiana, partito del quale ha anche retto la segreteria provinciale milanese. Nel 2010 è stato insignito dal presidente della Repubblica della medaglia d'oro come vittima del terrorismo. Ancor oggi, a 88 anni, Tedeschi è un esempio della Milano che lavora, non si ferma e vuole fare bene.

Le origini

“La Fondazione Le Vele nasce da una mia esperienza precedente – dice a pocketnews.it Nadir Tedeschi – perché nel 1972 avevo co-fondato la Fondazione Luigi Clerici, la prima di diritto regionale lombardo. Nel 1978, approvata la legge quadro per la formazione professionale (n.845), la responsabilità del settore passò dal ministero del Lavoro alle Regioni. Sono stato presidente della Clerici per quasi 12 anni. Nel frattempo, avevo fondato un'associazione, Le Vele appunto, che dopo è stata trasformata in una Fondazione accreditata in Lombardia e in altre regioni. Qui operiamo in nome e per conto della Regione Lombardia.”

Il mercato del lavoro

Dopo la crisi degli scorsi anni – si spera ormai alle spalle -  la Lombardia è di nuovo la locomotiva del Paese. Nell'occupazione, si moltiplicano le richieste per i servizi alla persona, per l'assistenza familiare e delle persone nelle case di riposo e in strutture private. La Fondazione Le Vele intercetta questo genere di domanda e offre una serie di corsi tesi a fornire maggiore professionalità alle figure richieste.

Corsi che abilitano

“Non solo – continua Tedeschi – perché oggi sui luoghi di lavoro la lingua comune è l'informatica. Italiano, inglese e informatica. Quindi la nostra attenzione è rivolta all'organizzazione di corsi che abilitino le persone ad avere le conoscenze necessarie da spendere una volta assunti. In collaborazione con la Regione, gestiamo i corsi Sts per i ragazzi diplomati che non frequentano l'università. Si tratta di corsi triennali, piuttosto impegnativi, con materie come l'organizzazione aziendale e la comunicazione”.

Trovare lavoro grazie alle competenze

“Siamo contenti di potere dare questo contributo – sottolinea Tedeschi - . I nostri collaboratori spesso riferiscono che i corsisti, poco tempo dopo avere terminato le nostre lezioni, chiamano per farci sapere di avere trovato un lavoro proprio grazie alle competenze che hanno appreso da noi. Tra l'altro, voglio ricordare che se in un settore non c'è ricollocazione, non tira in termini di nuovi posti di lavoro, la Regione blocca il finanziamento previsto e ne cambia destinazione.”

I corsi

La tipologia è varia: si passa dai corsi di 80 ore, che si svolgono in pochi giorni, a quelli che durano tre anni. “Offriamo anche la cosiddetta “alternanza istruzione-lavoro”conclude l’ex deputato - , facendo da tramite fra le aziende tirocinanti e le scuole. In questo caso giovano i buoni contatti che abbiamo con le imprese del territorio.” Per info: Fondazione "Le Vele", Via Leonardo da Vinci 43, Trezzano sul Naviglio - Tel. 02 4500631

 

Powered by

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Pronto al via un progetto di riqualificazione
Attualità
Il dibattito
Cosa lasciare "dopo di noi" ai familiari con disabilità gravi

Cosa lasciare "dopo di noi" ai familiari con disabilità gravi

In Cascina Robbiolo a Buccinasco l'Assessorato al Welfare ha organizzato un incontro per spiegare la legge che prevede misure dirette a supportare il percorso di vita delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare

Attualità
L'iniziativa
Lasabrial incontra i suoi fan all’Auchan di Cesano Boscone

Lasabrial incontra i suoi fan all’Auchan di Cesano Boscone

L’appuntamento con la giovane youtuber è per domenica 24 giugno quando parlerà e si farà fotografare dal vivo con i suoi follower

Attualità
La denuncia
La Festa della birra fa ubriacare la Cascina Grande

La Festa della birra fa ubriacare la Cascina Grande

A denunciare, con video e foto postati sui social, le carenze dell’organizzazione, l’ex consigliere comunale del M5s Simone D’Agnelli e Francesco Belluscio, membro del consiglio direttivo della Confcommercio