Seguici su Fb - Rss

Mercoledì, 30 Maggio 2018 09:55
La curiosità

Un saluto? Non costa nulla! In evidenza

Promossa ad Assago "la giornata nazionale del saluto spontaneo" contro l'indifferenza sociale

Un saluto spontaneo è sinonimo di accoglienza e di grande civiltà Un saluto spontaneo è sinonimo di accoglienza e di grande civiltà

Vicini di casa che se si incrociano non si salutano. Non è più un luogo comune, ma una realtà sotto gli occhi di tutti. Si è “amici” di sconosciuti che abitano all’altro capo del mondo e non si dice ciao, al ragazzo della porta accanto. Una realtà che ad Assago è stato messo in luce da un profilo Facebook, "Bar Assago", aperto da alcuni  cittadini che ci vivono e che  lamentano come i propri concittadini, se si incrociano, “non si salutano e lo fanno appositamente”. "Quando si incontra una persona", dicono i promotori dell'iniziativa "non girate la testa dall'altra parte perché rischiate di prendere il torcicollo. Più facile , invece, dire 'Ciao, buongiorno, salve'. Che cosa vi costa?"

Depressione

Il gruppo ha così deciso di  bussare alla porta del sindaco Graziano Musella, e di proporre la prima “giornata nazionale del saluto spontaneo".  L’invito è che tutti i residenti, almeno per un giorno, stabiliscano una relazione cordiale tra di loro, mediante un semplice saluto, un modo per combattere l’'indifferenza sociale, una piaga che si è diffusa non solo in tutti i comuni del Sud ovest milanese, ma in tutta Italia. Una piaga che secondo i sociologi e non solo, può ingenerare  depressione in chi viene escluso, in chi subisce l'umiliazione di un saluto negato. 

Quanto costa un saluto?

Assago sembra intenzionata ad accogliere questa iniziativa innovativa e promuoverla. Cosa costa in fondo un saluto? Un saluto spontaneo è sinonimo di accoglienza e di grande civiltà, magari accompagnato da un sorriso,  quando  ci si imbatte per strada  in un viandante , in un vicino di casa, nei  genitori dei giovani che frequentano le stesse scuole dei propri figli ed anche in persone che non si conoscono. Se la richiesta diventerà esecutiva, agli assaghesi verrà rivolto l’ invito, una volta l'anno, di salutarsi reciprocamente, un invito che che non dovrà essere considerato un obbligo, ma una modalità di relazionarsi tra cittadini, che, con  il saluto, incontrano l’altro, riconoscendone il valore. 

Seguici sulla nostra pagina Facebook

Powered by:


 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Attualità
Pronto al via un progetto di riqualificazione
Attualità
Il dibattito
Cosa lasciare "dopo di noi" ai familiari con disabilità gravi

Cosa lasciare "dopo di noi" ai familiari con disabilità gravi

In Cascina Robbiolo a Buccinasco l'Assessorato al Welfare ha organizzato un incontro per spiegare la legge che prevede misure dirette a supportare il percorso di vita delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare

Attualità
L'iniziativa
Lasabrial incontra i suoi fan all’Auchan di Cesano Boscone

Lasabrial incontra i suoi fan all’Auchan di Cesano Boscone

L’appuntamento con la giovane youtuber è per domenica 24 giugno quando parlerà e si farà fotografare dal vivo con i suoi follower

Attualità
La denuncia
La Festa della birra fa ubriacare la Cascina Grande

La Festa della birra fa ubriacare la Cascina Grande

A denunciare, con video e foto postati sui social, le carenze dell’organizzazione, l’ex consigliere comunale del M5s Simone D’Agnelli e Francesco Belluscio, membro del consiglio direttivo della Confcommercio