Seguici su Fb - Rss

Martedì, 13 Dicembre 2016 10:15
Le Pagelle

Le pagelle del Consiglio comunale

Ecco i voti ai politici di Trezzano nella seduta del Consiglio comunale del 23 novembre

La sede del Comune di Trezzano sul Navilglio La sede del Comune di Trezzano sul Navilglio

ADRIANA GRAZIELLA – PD - sv

ALBINI CLAUDIO - PD – Voto 7 – per la tenacia del Presidente del Consiglio Comunale che in aperture di seduta dice vedendo la sala deserta: “Possiamo contarci sulle dita di una mano… speriamo ci vedano in streaming… e comunque noi andiamo avanti lo stesso. 

ARMINIO CONSOLINO – PD – sv

BARLETTA DANIELE - Lega Nord - sv

BOTTERO FABIO – Trezzano con Fabio – voto 6 – Fa il suo mestiere e difende sia le scelte fatte in bilancio, sia la struttura che lo gestisce. E che altro doveva fare?

DAMIANI LEO – PD- voto 5,5 -L’assessore non chiarisce bene le dinamiche dei furti e degli atti vandalici che hanno colpito la scuola Giacosa. Ma come fa a dire che “l’allarme seppur risultante correttamente installato non ha fatto scattare l’allarme alla centrale operativa”?

MARIA CRISTINA DE FILIPPI – PD - vs

GERVASONI GUIDO - Trezzano Oltre – voto 6,5 – Ha colto in castagna funzionari comunali che hanno scambiato fondi di cassa per anticipazioni di tesoreria

GRASSI  VALERIO – Trezzano con Fabio - voto 5,5 - La sua risposta sui corsi di atletica leggera non soddisfa Nani che voleva più chiarimenti non su chi, che cosa e perché sono stati organizzati, ma perché vengono svolti su una pista in gran parte ammalorata

LARDALORO LAURA - Forza Italia – Assente? – Per il verbale della seduta era assente, poi però lo stesso verbale certifica che ha presentato due interpellanze!!!!????

LONGO LAURA ANNA – PD – sv

NANI GUIDO - M5s – voto 6 – presenta tre interpellanze e mostra tutta la sua insoddisfazione per risposte che ritiene insufficienti e parziali. Sulla variazione di bilancio accusa l’amministrazione di sprecare I pochi soldi pubblici. Un esempio? Nessuno sa quale sia la situazione debitoria delle associazioni sul territorio nei confronti del Comune…

NAPPO FRANCESCO FEMIA – PD – sv

NIGRO TERESA – Controcorrente - Assente

PARTEGIANI BARBARA – PD - sv

RENNA GIUSEPPINA - Trezzano Con Fabio - sv

RUSSO NICOLA - PD – Assente

RUSSOMANNO GIUSEPPE – Controcorrente Voto – 6,5 – Batte Nani 10 (interpellanze) a 3. Una è sulle nutrie e gli scoiattoli che starebbero infestando Trezzano e che andrebbero “sterminati”

SESSA VINCENZO - Trezzano Con Fabio - sv

SCURATI SARA MARIA - Trezzano Con Fabio – voto 6 –difende con passione le scelte dell’amministrazione dall’accusa di approssimazione nella gestione del bilancio

SPENDIO DOMENICO - Trezzano con Fabio - voto 5 - Come si fa “a leggere con disattenzione i dati” e scambiare dei fondi di cassa per anticipazioni di tesoreria? E questa non è l’unica disattenzione sua o di chi doveva fornirgli le cifre (dott. Specchio) rivelata durante il consiglio

VOLPE SANDRA – Trezzano con Fabio - Assente

Altro in questa categoria: Le pagelle del Consiglio comunale »

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Potrebbero interessarti

Articoli correlati (da tag)

Politica
Liste & dintorni
Giri di valzer in Consiglio comunale

Giri di valzer in Consiglio comunale

Sciolta la lista “Trezzano con Fabio”: Scurati e Sessa hanno costituito, assieme al sempreverde Nino Russo, ex capogruppo Pd, una nuova formazione chiamata “Trezzano Civica”

Politica
Il confronto
Patrocini, scontro Valastro-Masiero in Consiglio comunale

Patrocini, scontro Valastro-Masiero in Consiglio comunale

Il duello su una mozione che chiedeva alla giunta l’impegno a modificare le norme che regolano i patrocini inserendo un codicillo che vieterebbe la concessione ad associazioni che abbiano un qualche riferimento con il fascismo o con il nazismo

Politica
Una questione di poltrone?
Rozzano, per il dopo Apuzzo, Mdp bussa alla porta del sindaco

Rozzano, per il dopo Apuzzo, Mdp bussa alla porta del sindaco

Chiesto un incontro con il primo cittadino che per il momento non si è resa disponibile. Il coordinatore di Articolo 1: “È una questione di rappresentanza e non di poltrone”